Diocesi: Cefalù, consegnate le divise per i bambini della scuola di Obala in Camerun

Si è svolta nei giorni scorsi in episcopio, nella diocesi di Obala, in Camerun, la cerimonia per la consegna delle divise per i bambini della scuola. Erano presenti il vescovo Sosthène Léopold Bayemi Matjei e in collegamento il vescovo di Cefalù, mons. Giuseppe Marciante, il vicario generale, mons. Giuseppe Licciardi, la suora, direttrice delle Scuole cattoliche di Obala, e diversi altri.
Dopo il saluto del vescovo Sosthen, il vicario generale, don Giuseppe Licciardi, ha esposto in sintesi il lavoro della “Sartoria di Obala” in Caltavuturo per il confezionamento di 240 divise realizzate grazie all’aiuto delle comunità parrocchiali di Scillato, Castellana Sicula, Polizzi, Campofelice e alla collaborazione della “Sartoria solidale”, progetto per migranti con la Fondazione Migrantes, dove lavorano anche una donna iraniana e una afghana, ospiti con le loro famiglie della diocesi di Cefalù. Il responsabile del Servizio missionario, diacono Gandolfo Sausa, ha espresso gratitudine per tutte le signore che, con amore e grande dedizione, hanno confezionato le divise che ha visto tutta la diocesi impegnata già dal Tempo dell’Avvento e della Quaresima di carità con “una divisa per la scuola di Obala” per concludersi con l’apericena del 30 luglio dove sul sagrato della cattedrale è stata presentata la Missione in Obala.
Il vescovo, mons. Giuseppe Marciante, in collegamento dalla Sicilia, ha comunicato al vescovo Sosthen che nei mesi passati ha visitato la sartoria di Obala di Caltavuturo e ha aggiunto: “Le sarte hanno lavorato per diversi mesi con tanto amore e gioia pensando che dietro a ogni divisa c’è il sorriso di un bambino”. Subito dopo, si è svolta la cerimonia di consegna. Alla suora, direttrice delle scuole della diocesi di Obala, sono state consegnate 240 divise maschili e femminili di diverse taglie.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy