Famiglie: Forum Lazio, al via il progetto “Seed” per sostenere quelle in vulnerabilità economica

È rivolto in modo particolare alle famiglie in vulnerabilità economica il progetto “Seed – Sostegno, economia, educazione”, promosso dal Forum delle associazioni familiari del Lazio e finanziato dalla Regione Lazio. Da oggi e fino al 23 giugno sono 13 gli appuntamenti di formazioni on line in programma per offrire una “risposta concreta” a quelle famiglie il cui equilibrio economico è a rischio, prima per via dell’emergenza Covid e ora per il conflitto in Ucraina. Secondo il Forum, in questa condizione si trova una famiglia su quattro: “Oltre ad acutizzare la precarietà in cui versavano già moltissimi nuclei – viene spiegato – ha fatto precipitare in povertà anche famiglie di ‘insospettabili’ di medio reddito”. Da qui la proposta volta a “prevenire ulteriori vulnerabilità economiche, imparando a gestire il budget familiare, con incontri di approfondimento e consulenze personalizzate per risolvere specifiche situazioni di difficoltà anche attraverso operazioni di mutuo aiuto con la rete di famiglie solidali”. Tra i temi che verranno affrontati ci sono l’ottimizzazione dei consumi, la gestione del risparmio, l’orientamento su bonus e agevolazioni per le famiglie, la violenza economica, la leadership familiare e sociale. Inoltre, un aiuto per ricollocarsi nel mercato del lavoro, attraverso la compilazione di curriculum vitae, il bilancio di competenze e l’analisi del contesto tra cambiamenti e prospettive. Saranno a disposizione consulenti familiari e del lavoro, economisti, avvocati, psicologi, pedagogisti e il numero verde 800642395 per l’orientamento.
“Già mettendo in campo azioni volte a facilitare le famiglie e i cittadini nella fruizione delle richieste dei buoni spesa erogati da Roma Capitale durante il primo lockdown del 2020 – afferma Alessandra Balsamo, presidente del Forum delle associazioni familiari del Lazio -, ci siamo resi conto che le istanze provenivano anche da cittadini che usufruivano per la prima volta di una forma di aiuto ‘istituzionale’”. “Molti avevano perso il lavoro proprio a causa della pandemia – prosegue Balsamo – e oggi tante famiglie hanno stravolto i loro consumi e le loro abitudini. I nuovi bisogni hanno contribuito a indebolire i tradizionali confini tra povertà assoluta e povertà relativa. Ora è il momento della ripartenza e questa iniziativa è pensata non solo per le famiglie più vulnerabili, ma è aperta anche a tutti coloro che volessero imparare a gestire il proprio budget, ottimizzando al meglio le risorse disponibili”.
Gli incontri si terranno con cadenza settimanale dalle 18 alle 20, sulla piattaforma Zoom. La partecipazione è gratuita; per iscriversi occorre contattare la segreteria scrivendo una mail a segreteria@forumfamiglielazio.it.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy