Terra Santa: Aiuto Bambini Betlemme (onlus), “1 gesto di pace” la campagna a sostegno del Caritas Baby Hospital di Betlemme

Caritas-Baby-Hospital (foto Cbh)

“Incontra le ‘pietre vive’ della Terra Santa”: è l’appello lanciato dalla onlus “Aiuto Bambini Betlemme” che con la sua azione sostiene l’ospedale pediatrico Caritas Baby Hospital di Betlemme, nato nel 1952 grazie a un sacerdote svizzero e a un medico palestinese. “Ogni anno – fanno sapere dall’onlus – incontriamo moltissime persone e gruppi per raccontare la realtà in cui si trova questo ospedale della Cisgiordania. In quest’area abitano circa 300mila bambini, privi di una reale possibilità di assistenza sanitaria. Nella regione, il Caritas Baby Hospital rappresenta, pertanto, una struttura insostituibile. La situazione di continua crisi e conflitto nella Striscia di Gaza ha portato anche bambini di quel lembo di terra ad essere curati nel Caritas Baby Hospital”. Ogni anno dal poliambulatorio del Caritas Baby Hospital passano 48.000 bambini. Nei 74 letti dei reparti vengono accolti quasi 5.000 piccoli degenti”. Per continuare a sostenere al meglio il nosocomio betlemita l’onlus ha lanciato, in questi giorni, la campagna “1 Gesto di Pace”. Si tratta, spiega l’onlus dalla pagina del suo sito https://www.aiutobambinibetlemme.it/1-gesto-di-pace-incontri-per-gruppi-sul-caritas-baby-hospital-e-terra-santa/, di “coinvolgere parrocchie, scuole, associazioni, gruppi di amici, il proprio Comune, e organizzare assieme a noi un incontro per esplorare la Terra Santa e la Palestina, e per scoprire l’incredibile storia del Caritas Baby Hospital di Betlemme, l’unico ospedale esclusivamente pediatrico al servizio di tutti i bambini della regione”. Durante gli incontri verranno ripercorse “le storie personali che ci hanno portato a Betlemme e ascolteremo le vostre testimonianze, esploreremo i luoghi attraverso foto e filmati e vi racconteremo quali sono gli umani ‘miracoli di Salute e di Pace’ che ogni giorno in Palestina, a Betlemme e all’ospedale si compiono grazie allo spirito di fraternità e alla solidarietà”. Un vero e proprio viaggio per conoscere le “pietre vive” che ogni giorno vivono e lavorano per la Pace”. La campagna prevede incontri on line (via Google Meet, Zoom o sistemi analoghi), in presenza presso la località scelta dai richiedenti e con modalità diverse a seconda dell’età dei partecipanti. Sulla pagina https://www.aiutobambinibetlemme.it/1-gesto-di-pace-incontri-per-gruppi-sul-caritas-baby-hospital-e-terra-santa/ si possono trovare tutte le informazioni a riguardo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy