Bielorussia: Sassoli (Parlamento Ue), “Lukashenko fermi la violenza contro i cittadini che hanno il diritto di protestare”

David Sassoli (foto SIR/PE)

“Sono profondamente preoccupato per la violenza usata dalle autorità statali” in Bielorussia “contro le persone che dimostrano pacificamente il loro desiderio di cambiamento”. Lo afferma David Sassoli, presidente del Parlamento europeo, sui fatti di cronaca che accadono a Minsk e in altre città del Paese europeo. “I bielorussi hanno il diritto di protestare ed esprimere la loro rabbia contro i risultati contestati delle elezioni e il processo elettorale poco trasparente, che non ha rispettato gli standard internazionali minimi”. Sassoli specifica: “Chiedo al presidente Lukashenko di porre fine alla repressione e di astenersi da ulteriori violenze. L’uso della forza brutale da parte delle forze dell’ordine contro il proprio popolo con conseguenti morti e feriti dovrebbe avere conseguenze secondo il diritto internazionale, comprese sanzioni mirate. Chiedo al signor Lukashenko di rilasciare immediatamente coloro che sono stati arrestati e di porre fine alle violenze nel Paese”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy