Tratta: Andria, una messa per ricordare le vittime e uno spettacolo per riflettere

Una messa in ricordo delle vittime della tratta di esseri umani e uno spettacolo per riflettere. Li organizza la diocesi di Andria in occasione della Giornata mondiale contro la tratta di persone, che si celebra domani, sabato 8 febbraio. Il primo appuntamento è la celebrazione nella parrocchia Gesù Crocifisso, in programma proprio domani, alle 18. Domenica 9, alle 19.30, nell’auditorium Mater Gratiae, Sciara progetti teatro presenta “Malanova” con Ture Magro – spettacolo inserito nella mini rassegna teatrale “Visioni dei conflitti, dei diritti” promossa dalla comunità “Migrantesliberi” e dall’Ufficio Migrantes della diocesi di Andria. “Malanova è una cattiva notizia. Ma è anche una ragazzina – spiega una nota –. La sua storia è raccontata da un giovane, Salvatore, che ricorda di averle voluto bene, di averla desiderata e di averla ritrovata dentro a una storia di violenza sconvolgente. Salvatore attraversa a piedi piazze e i vicoli stretti, ascolta le donne parlare di matrimoni, battesimi e funerali, partecipa alle feste ed ai riti di sempre, e si interroga sulle cose viste e sentite, sul rispetto, sull’onore”. “Celebrare la memoria delle vittime dei tanti martiri non basta se poi non si comprende appieno il messaggio e l’insegnamento che queste commemorazioni vogliono diffondere – spiega don Geremia Acri, responsabile Migrantes -. Ricordare significa anche adoperarsi per frenare i moderni ‘stermini’. Ricordare deve servire a incoraggiare coloro che sono impegnati ad aiutare uomini, donne e bambini schiavizzati, sfruttati, abusati”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy