Don Luigi Giussani: messe in Italia e nel mondo per il 15° anniversario della morte

In occasione del 15° anniversario della morte del servo di Dio don Luigi Giussani (22 febbraio 2005) e del 38° del riconoscimento pontificio della Fraternità di Comunione e Liberazione (11 febbraio 1982), vengono celebrate messe in Italia e nel mondo, presiedute da cardinali e vescovi. Parlando del contesto in cui i cristiani sono chiamati a vivere la loro fede, don Julián Carrón (presidente della Fraternità di Cl) ha affermato: “Quante volte in questi anni ci siamo detti ˗ con le parole di Papa Francesco ˗ che stiamo vivendo un vero e proprio ‘cambiamento d’epoca’. I segni di un mutamento radicale nei rapporti fra le persone, nella società, nelle istituzioni si vedono sempre più chiaramente e a ogni latitudine. Nei Paesi tradizionalmente di cultura cristiana, poi, è sempre più chiaro che il contesto sociale non è più in grado di sostenere i valori cristiani che per secoli hanno caratterizzato la vita delle persone”. Questo profondo cambiamento che stiamo attraversando, ha aggiunto Carrón, “è per noi una grande provocazione a non dare nulla per scontato e ci costringe a interrogarci quotidianamente su qual è la nostra speranza, che cosa ci permette di alzarci alla mattina, andare a lavorare, voler bene, non scandalizzarci dei nostri limiti, affrontare la vita senza paura e senza violenza nei rapporti. Sosteniamoci a vicenda con la testimonianza reciproca, perché questa circostanza non faccia venir meno la passione di comunicare Cristo, facendo risplendere la Sua bellezza davanti a tanti giovani che sono alla ricerca, talvolta a tentoni, di qualcosa che risponda alle loro esigenze più umane”.
A Roma la messa sarà celebrata dal card. Pietro Parolin, il 22 febbraio; a Milano da mons. Mario Delpini, il 4 marzo; a Perugia dal card. Gualtiero Bassetti, il 10 febbraio. L’elenco aggiornato delle celebrazioni è su www.clonline.org.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy