Colombia: appello dei vescovi per la liberazione di suor Gloria Cecilia Narváez, rapita tre anni fa in Mali

“No, non ci siamo dimenticati di suor Gloria Cecilia Narváez”. Con queste parole mons. Mario de Jesús Álvarez Gómez, vescovo di Istmina-Tadó e membro della Commissione di animazione e missione pastorale della Conferenza episcopale colombiana, ha ricordato ieri, durante i lavori dell’assemblea plenaria, che i vescovi continuano a pregare per la religiosa sequestrata tre anni fa nella Repubblica dal Mali.
Estendendo il suo saluto alla Congregazione delle Suore francescane di Maria Immacolata, alla superiora e a tutte le suore di questa comunità, ha affermato che oggi i vescovi riuniti nell’assemblea plenaria rivolgeranno una preghiera a Dio per chiedere il rilascio rapido della religiosa.
Va ricordato che il rapimento di suor Gloria Cecilia è avvenuto il 7 febbraio 2017, mentre stava prestando il suo servizio pastorale nel villaggio di Karangasso, vicino a Koutiala, a circa 400 chilometri a est di Bamako, capitale del Mali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy