Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Deraglia Frecciarossa, due morti sulla linea Milano-Salerno. Terra santa, ancora violenze e vittime

Incidente ferroviario: deraglia nei pressi di Lodi treno ad alta velocità, due morti, 27 feriti. Circolazione sospesa

Due morti e 27 feriti: è il bilancio del deragliamento del treno Av 9595 Milano-Salerno avvenuto questa mattina sulla linea alta velocità nei pressi di Livraga, in provincia di Lodi. C’erano 28 passeggeri in tutto, oltre al personale di Trenitalia. Si tratta del primo treno Frecciarossa del mattino partito dalla stazione Centrale del capoluogo lombardo alle 5.10. L’unico ferito in condizioni più gravi rispetto agli altri coinvolti, inviati in codice verde o giallo, è un pulitore delle ferrovie, quelli che si trovano generalmente a bordo dei treni Av a disposizione dei passeggeri. L’uomo non sarebbe comunque in pericolo di vita. Le indagini sono in corso. Nel frattempo, riferiscono le autorità, i feriti sono stati trasportati negli ospedali più prossimi. Secondo le forze dell’ordine – riferisce l’Ansa – la motrice del convoglio, dopo essere sviata dai binari per cause ancora da chiarire, sarebbe uscita completamente dalla sede finendo prima contro un carrello o qualche mezzo analogo che si trovava su un binario parallelo, e poi contro una palazzina delle ferrovie, dove ha terminato la sua corsa. Il resto del convoglio avrebbe invece proseguito la corsa ancora un po’ con la seconda carrozza che ad un certo punto si sarebbe ribaltata. Dalle 5.30 la circolazione sulla linea Av Milano-Bologna è sospesa.

Cronaca: Siracusa, medici agli arresti. Rilasciavano certificati per pensioni di invalidità e accompagnamento

Due persone, compreso un neurologo dell’Asp, agli arresti domiciliari, due obblighi di dimora, sette divieti di esercitare la professione di medico, anche per due dell’Inps, 73 indagati, compresi 12 medici dell’Asp e 5 dell’Inps, e beni sequestrati per 600mila euro. È il bilancio dell’inchiesta “Ippocrate” contro falsi invalidi della Procura di Siracusa basata su indagini dei carabinieri della sezione di polizia giudiziaria. Secondo l’accusa i medici redigevano falsi certificati per pensioni di invalidità e per l’accompagnamento.

Terra santa: Gerusalemme, auto contro bar, feriti soldati israeliani. Cisgiordania, ucciso manifestante palestinese

Dodici soldati israeliani sono rimasti feriti nel centro di Gerusalemme, uno in maniera grave, dopo che un’auto si è scaraventata dentro un locale molto frequentato nella zona della movida notturna della Città Santa, e le ha investite. Secondo la polizia si tratterebbe di un atto terroristico. Le forze di sicurezza hanno lanciato una caccia all’uomo in città per catturare l’attentatore che è in fuga. Terra santa senza pace: poche ore dopo, ovvero questa mattina, un manifestante palestinese, Yazan Munther Abu Tabikh (19 anni), è stato ucciso in violenti scontri con l’esercito israeliano nei pressi del campo profughi di Jenin in Cisgiordania. Lo ha riferito la Wafa secondo cui ci sono stati altri 7 feriti. Gli scontri sono avvenuti – ha fatto sapere l’esercito israeliano – nel corso della demolizione della casa di Ahmad Qanba, un palestinese coinvolto nell’uccisione a gennaio del 2018 del rabbino Raziel Shevach.

Cinema: morto Kirk Douglas, leggenda di Hollywood. Aveva 103 anni. Tra le sue interpretazioni il gladiatore Spartaco

È morto Kirk Douglas, leggenda di Hollywood. L’attore aveva 103 anni. Il figlio Michael Douglas scrive su Instagram: “È con tremenda tristezza che io e i miei fratelli annunciamo che Kirk Douglas ci ha lasciato oggi all’età di 103 anni. Per il mondo era una leggenda, un attore dell’età d’oro dei film, il cui impegno umanitario per la giustizia e le cause in cui ha creduto hanno fissato uno standard a cui tutti aspiriamo”. Non si contano i film interpretati da Kirk Douglas. Nella sua carriera ha incarnato diversi ruoli: pugile agguerrito in “Il grande campione”, giornalista senza scrupoli in “L’asso nella manica”, anche se per tutti sarà sempre il gladiatore Spartaco, dell’omonimo kolossal firmato da Stanley Kubrick, “Spartacus”.

Giornali: Milano, in tre anni 120 edicole in meno. Andrea Carbini recapita il giornale a domicilio con il suo Ape car

Negli ultimi tre anni a Milano hanno chiuso 120 edicole. Il trend negativo è nazionale. Negli ultimi dieci anni in tutta Italia le edicole sono passate da 18mila a 14mila. Anche le vendita dei giornali è crollata passando da 5,5 milioni nel 2007 a 2,2 milioni di copie vendute al giorno. Andrea Carbini ha deciso di aggirarlo portando il giornale direttamente sotto casa con la sua Quisco. Euronews dedica un servizio al giornalaio ambulante milanese. La mattina “il suo arrivo è atteso soprattutto da chi non vuole rinunciare a leggere il giornale cartaceo. L’idea di Carbini piace e a lui è venuta in mente in una notte d’estate. Ha sistemato una vecchia Ape facendo un minimo di bricolage, così che sia facile aprirla e ordinare riviste e giornali. E ogni mattina all’alba caricati i giornali si parte”. “Stava venendo meno un servizio e bisognava rimediare”, dice Andrea Carbini, che ha chiamato l’edicola ambulante Quisco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy