Regno Unito: mons. Wilson (arcivescovo di Southwar) su attentati di Londra, “comune desiderio di convivenza pacifica in cui ogni persona può vivere in sicurezza”

“Per coloro che pensano che il terrorismo possa realizzare qualsiasi cosa, ci impegniamo con determinazione a dire ‘no’ alla violenza nelle nostre strade e all’interno delle nostre comunità”. John Wilson, arcivescovo di Southwar, ha pubblicato una dichiarazione sul sito della diocesi in relazione all’attacco di domenica nella zona di Streatham, Londra, zona della capitale che si trova nella diocesi di Southwark. Due persone sono state accoltellate da un giovane ventenne, Sudesh Amman, poi ucciso dalla polizia; uno di loro è una donna che lavora all’asilo cattolico di San Beda a Lambeth. “Continueremo a stare uniti come comunità”, ha scritto ancora l’arcivescovo. “Non permetteremo a questo evento, per quanto terribile, di dividerci”, dal momento che, pur essendo di Paesi e credo religiosi diversi “siamo uniti nella nostra comune umanità e nel nostro comune desiderio di convivenza pacifica in cui ogni persona è rispettata e può vivere in sicurezza”. Mons. Wilson assicura infine che la comunità cattolica a Streatham continuerà “a costruire buone relazioni e a lavorare per il bene comune di tutti coloro che chiamano questa parte di Londra la loro casa. La violenza non risolve nulla”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy