Consiglio d’Europa: visita a Tirana, “esame situazione della democrazia locale e regionale in Albania”

(Strasburgo) Una delegazione del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa sarà questa settimana (4-6 febbraio) in missione in Albania per compiere un “esame della situazione della democrazia locale e regionale, e in particolare le evoluzioni dopo le ultime elezioni locali, svoltesi nel giugno 2019”, spiega una nota da Strasburgo. La delegazione incontrerà, tra gli altri, il presidente Ilir Meta, la viceministro dell’interno, Romina Kuko, il sindaco di Tirana nonché capo della delegazione albanese presso il Congresso, Erion Veliaj, ma anche rappresentati del governo e dei principali partiti albanesi. In questi giorni nel Paese si svolgono una serie di eventi per il 10° anniversario dell’entrata in vigore della Legge sulla protezione dalla discriminazione. La “settimana contro la discriminazione” ha come obiettivo “di promuovere l’uguaglianza, la non discriminazione, la buona governance, la lotta contro i discorsi di odio, l’anti-discriminazione e il potenziamento delle capacità dei rom”, si legge in una nota. In questo contesto verrà lanciato il “Programma di impegno civico Lgbti: politica e rappresentanza per la promozione dei diritti della comunità Lgbti in Albania”. Una delegazione dell’Assemblea parlamentare (Apce), insieme a osservatori Osce, sarà invece in Azerbaijan, per osservare lo svolgimento delle elezioni legislative anticipate del 9 febbraio. Infine, nell’agenda della Segretaria generale del Consiglio d’Europa, Marija Pejčinović Burić, è prevista per questa settimana una visita di lavoro presso le istituzioni Ue a Bruxelles (5-6 febbraio).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy