Diocesi: mons. Gallese (Alessandria), “l’amore dell’Agnello è l’unico in grado di dare un senso alla vita dell’uomo e alla sua storia”

“L’amore dell’Agnello è la grande novità del mondo: esso è l’unico in grado di dare un senso alla vita dell’uomo e alla sua storia. È un amore il cui frutto materiale è invisibile nella storia, ma quello spirituale brilla nel cuore delle comunità cristiane che vengono riconosciute in base ad esso”. Si apre con queste parole la lettera pastorale del vescovo di Alessandria, mons. Guido Gallese. Il documento, dedicato ancora al Libro dell’Apocalisse e intitolato proprio “L’amore dell’Agnello”, è stato presentato questa mattina in conferenza stampa e verrà illustrato dallo stesso Gallese nelle prossime settimane in una serie di incontri che si terranno nelle quattro zone pastorali in cui è suddivisa la diocesi alessandrina.
Parlando dell’Agnello, il vescovo evidenzia che “è il suo amore che dà senso a tutto ciò che accade nel mondo e va contro una lettura pessimistica o nichilistica degli eventi negativi della storia: tutto viene fecondato dal bene, il cui frutto sboccerà pienamente alla fine dei tempi, anche nell’ordine storico. Comprendere questo amore e provare a viverlo è l’essenza della vita cristiana”. Nel testo, oltre a contenuti da “meditare almeno personalmente, ma possibilmente in comunità”, mons. Gallese indica alcuni impegni ecclesiali che, nell’intenzione del presule, saranno “oggetto di discussione nei consigli pastorali e analoghi organi delle comunità elettive”. “Il nostro impegno è porre Dio al centro della vita della Chiesa; è senza dubbio una priorità assoluta per una comunità cristiana e va circostanziata con concretezza per evitare che rimanga uno slogan”, scrive il vescovo. Inoltre, “il nostro impegno come Chiesa è quello di riscoprire la vera ragione per vivere la liturgia”; “è quello di riscoprire il sacerdozio comune, o battesimale, dei fedeli ed esercitarlo in modo conscio”; “è quello di dare alla preparazione alla Cresima un significato preciso, riferito al contesto della vita di fede”; “è quello di vivere ed approfondire il mistero della Chiesa: una, santa, cattolica e apostolica nelle sue articolazioni principali. E anche pregare per essa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy