Giorno memoria vittime terrorismo: Fico, “l’unico modo per rimarginare ferite ancora aperte è rispondere alla richiesta di verità e giustizia”

(Foto: Camera dei deputati)

“Oggi rendiamo omaggio alle vittime del terrorismo e ci stringiamo, come Paese, intorno ai loro cari. Su tante pagine dolorose della nostra storia recente occorre ancora fare luce. L’unico modo per rimarginare ferite ancora aperte è rispondere alla richiesta di verità e giustizia. È un dovere per un Paese democratico, nei confronti delle vittime, dei loro familiari e di tutta la nostra comunità”. Lo dice il presidente della Camera, Roberto Fico, in un messaggio pubblicato sul suo profilo Facebook, in occasione del Giorno della memoria per le vittime del terrorismo.
Per questo, ha ricordato, la Camera ha da tempo fornito il suo contributo in questo percorso. Da ormai un anno è online il portale unico delle commissioni d’inchiesta dove sono consultabili pagine relative a 43 commissioni, 5531 documenti di archivio, di cui 583 documenti declassificati e 27 resoconti desecretati.
“Questo – ha osservato – è uno degli impegni che più ho sentito necessario da quando sono stato eletto presidente della Camera. Mi dispiace – vista l’emergenza sanitaria ancora in corso – che quest’anno non si potrà svolgere un evento fisico con le associazioni che rappresentano i familiari delle vittime di terrorismo, ma voglio usare questa circostanza per esprimere a loro tutta la mia vicinanza. Mi auguro inoltre che si possa arrivare presto a una soluzione soddisfacente rispetto ai riconoscimenti alle famiglie delle vittime del terrorismo internazionale”. Su questo, ha rammentato Fico, “c’è una proposta di legge incardinata in commissione Affari costituzionali – a prima firma della presidente della commissione Esteri Marta Grande e condivisa da diverse forze politiche – che spero possa avere un iter agile e dare risposte rapide”.

Messaggio per il Giorno della Memoria delle vittime del terrorismo

Oggi rendiamo omaggio alle vittime del terrorismo e ci stringiamo, come Paese, intorno ai loro cari. Su tante pagine dolorose della nostra storia recente occorre ancora fare luce. L’unico modo per rimarginare ferite ancora aperte è rispondere alla richiesta di verità e giustizia. È un dovere per un Paese democratico, nei confronti delle vittime, dei loro familiari e di tutta la nostra comunità. Per questo la Camera ha da tempo fornito il suo contributo in questo percorso. Da ormai un anno è online il portale unico delle commissioni d’inchiesta all’indirizzo inchieste.camera.it dove sono consultabili pagine relative a 43 commissioni, 5531 documenti di archivio, di cui 583 documenti declassificati e 27 resoconti desecretati.Questo è uno degli impegni che più ho sentito necessario da quando sono stato eletto presidente della Camera. Mi dispiace – vista l’emergenza sanitaria ancora in corso – che quest’anno non si potrà svolgere un evento fisico con le associazioni che rappresentano i familiari delle vittime di terrorismo, ma voglio usare questa circostanza per esprimere a loro tutta la mia vicinanza. Mi auguro inoltre che si possa arrivare presto a una soluzione soddisfacente rispetto ai riconoscimenti alle famiglie delle vittime del terrorismo internazionale. Su questo c’è una proposta di legge incardinata in commissione Affari costituzionali – a prima firma della presidente della commissione Esteri Marta Grande e condivisa da diverse forze politiche – che spero possa avere un iter agile e dare risposte rapide.

Pubblicato da Roberto Fico su Sabato 9 maggio 2020

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy