Coronavirus Covid-19: ministero Salute-Protezione civile, al via numero verde di supporto psicologico 800.833.833

L’emergenza Covid-19 sta mettendo a dura prova la tenuta psicologica delle persone. Per questo è da oggi operativo il numero verde di supporto psicologico 800.833.833, attivato da ministero della Salute e Protezione civile. Tutti i giorni, dalle 8 alle 24, oltre 2mila professionisti specializzati – psicologi, psicoterapeuti e psicoanalisti – risponderanno al telefono, oppure on line, alle richieste di aiuto legate a timore di contagio, misure di isolamento, solitudine, lutti, incertezze economiche: tutti elementi che possono far nascere attacchi di ansia, stress, paure, disagio. Il servizio sarà sicuro e gratuito, con il sostegno tecnologico offerto gratuitamente da Tim. Il servizio sarà raggiungibile anche dall’estero al 02.20228733 e saranno previste modalità di accesso anche per i non udenti. “In questo momento è fondamentale essere vicini alle persone che hanno bisogno di un sostegno emotivo”, spiega il ministro della Salute, Roberto Speranza. L’iniziativa punta ad affiancare tutti i servizi di assistenza psicologica garantiti dal Ssn ed è organizzato su due livelli di intervento. Il primo livello è di ascolto telefonico e si propone di fornire rassicurazioni e suggerimenti, aiutare ad attenuare l’ansia e si risolve in un unico colloquio.
Per fornire un ascolto più approfondito e prolungato nel tempo, le chiamate saranno indirizzate verso il secondo livello di cui fanno parte, oltre ai servizi sanitari e sociosanitari del Ssn molte società scientifiche in ambito psicologico. Le richieste di aiuto saranno inoltrate dal primo livello anche in base alle loro specificità e i professionisti del secondo livello offriranno colloqui di sostegno, ripetuti fino a 4 volte, per favorire l’attivazione di un processo di elaborazione dell’evento traumatico e l’acquisizione di competenze emotive e cognitive utili per affrontare anche il post-emergenza. “A partire da oggi, oltre alle tante attività che hanno visto al lavoro i nostri volontari nella lotta al Covid-19, saremo impegnati con le associazioni specializzate in psicologia dell’emergenza nel supporto al servizio d’ascolto psicologico”, spiega Angelo Borrelli, capo dipartimento Protezione civile.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy