Coronavirus Covid-19: Mattarella, “le scuole chiuse sono una ferita per tutti”

(Foto: Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

“Care ragazze, cari ragazzi, mi rivolgo a voi in una circostanza che, fino a poco tempo fa, nessuno avrebbe immaginato. L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha sconvolto, in poche settimane, le nostre vite”. Lo dice il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo videomessaggio per “# maestri”, nuovo programma di Rai Cultura in collaborazione con il ministero dell’Istruzione. “Le scuole di tutto il Paese sono state chiuse e lo rimarranno fino a quando il pericolo non sarà stato eliminato; e non sarà possibile riaprirle in sicurezza”, aggiunge. Un fatto considerato come “qualcosa di incredibile, mai avvenuto prima, nella storia dell’istruzione”. “Un evento drammatico, che possiamo ben definire epocale”. Nelle parole del capo dello Stato l’affermazione che “le scuole chiuse sono una ferita per tutti”. “Ma, anzitutto per voi, ragazzi; per i vostri insegnanti; per tutti coloro che, giorno per giorno, partecipano alla vita di queste comunità”. Considerando che “la scuola non è soltanto il luogo dell’apprendimento”, Mattarella ribadisce che “è la vostra dimensione sociale fondamentale, nella quale, assieme al sapere e alla conoscenza, cresce e si sviluppa – anche nella relazione con gli altri, con i compagni, con i vostri insegnanti – la personalità di ognuno di voi. Cioè quel che sarete nella vostra vita futura. È stato così per ciascuno di noi. Me lo ricordo anch’io, dopo tanto tempo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy