Povertà: Rossini (Acli), “potenziare il Reddito di cittadinanza”

“I nuovi poveri sono passati dal 31% al 45% nei mesi da maggio a settembre, secondo Caritas, ed è in arrivo la seconda ondata dell’emergenza Covid. È necessario modificare e potenziare il Reddito di cittadinanza”. Così dichiara in una nota il presidente nazionale delle Acli e portavoce nazionale dell’Alleanza contro la povertà, Roberto Rossini, in occasione della Giornata internazionale per la lotta alla povertà. “Le modifiche al Rdc dovrebbero andare in due direzioni, l’allargamento della platea da sostenere economicamente e il consolidamento dei servizi territoriali che si devono far carico delle persone e delle famiglie in condizioni di povertà assoluta”. “Rimane il fatto che per evitare un inasprimento delle nuove povertà – ha aggiunto Rossini – vanno prorogati gli ammortizzatori sociali per i lavoratori decidendosi di utilizzare il Mes”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy