Consiglio d’Europa: partecipazione al Giorno della memoria e apertura Assemblea parlamentare. In agenda Brexit, Libia e Medio oriente

(Strasburgo) Un solenne evento commemorativo per il 75° anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz si svolge nel pomeriggio di oggi, di fronte alle “porte della morte” del campo. Alle 15.30 il presidente della Polonia aprirà la commemorazione; poi saranno i sopravvissuti del campo a prendere la parola. Interverrà quindi Ronald S. Lauder, presidente del Consiglio ebraico mondiale, prima di un momento ecumenico di preghiera. Circa 50 le delegazioni nazionali di alto livello presenti all’evento. La Santa Sede sarà rappresentata dal cardinale Zenon Grocholewski. Tra le istituzioni presenti, oltre all’Unione europea, anche il Consiglio d’Europa nella persona della segretaria generale aggiunta Gabriella Battaini-Dragoni. Intanto a Strasburgo si aprirà la sessione invernale dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (Apce). Primo punto in agenda è l’elezione di un nuovo presidente. Tra gli ospiti dell’Apce saranno i presidenti di Georgia e Repubblica di Moldova. Nell’ordine del giorno sono entrate come “richieste” di dibattiti sull’attualità i “recenti sviluppi in Libia e in Medio Oriente: quali conseguenze per l’Europa?”; inoltre “le continue violazioni dello Stato di diritto, dei diritti umani e della democrazia in Turchia: come meglio aiutare il Paese a riallinearsi con i valori e gli standard fondamentali del Consiglio d’Europa?”. Con procedura urgente è entrato in agenda anche il tema delle “implicazioni del Brexit per le migrazioni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy