Coronavirus Covid-19: Belgio, chiese e sale parrocchiali diventano punti di raccolta e distribuzione delle mascherine

“Ora che stiamo lentamente avanzando verso la fine della quarantena imposta dalla pandemia di coronavirus, diventa essenziale indossare le mascherine nello spazio pubblico”. Per questo motivo i vescovi danno il loro pieno sostegno alla campagna, promossa dal Servizio federale della sanità e cominciata ieri lunedì 27 aprile, “#ActionNationaledeCouture” per la realizzazione e distribuzione delle mascherine. L’azione mira a realizzar,e in una settimana e grazie all’aiuto del maggior numero di volontari, almeno 100.000 mascherine che verranno poi distribuite gratuitamente. “I vescovi belgi sostengono calorosamente questa iniziativa”, si legge in un comunicato. “Propongono, ove possibile e previo accordo delle autorità locali, di mettere a disposizione le chiese o le sale parrocchiali come punti di raccolta per queste mascherine”. Hanno già aderito all’iniziativa chiese e sale di quartiere presenti in 300 città del Paese e 50mila volontari sono pronti a cominciare.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy