Crisi Goldoni Arbos: mons. Castellucci (Carpi), “solidarietà ai lavoratori preoccupati per il loro futuro occupazionale”

Il vescovo Erio Castellucci, amministratore apostolico della diocesi di Carpi, segue con partecipazione e preoccupazione il difficile momento dei dipendenti dell’azienda Goldoni Arbos, che si trovano in una condizione di forte insicurezza per il loro futuro lavorativo, dovuta alla decisione della proprietà di avviare la procedura di concordato preventivo al Tribunale di Modena. “Esprimo, a nome della Chiesa di Carpi, piena solidarietà ai 240 dipendenti e alle loro famiglie e auspico che gli interventi di mediazione messi in atto dai sindaci di Carpi e di Rio Saliceto, con la richiesta di coinvolgimento della Regione, possano raggiungere l’obiettivo di riattivare la produzione, secondo quel modello di ‘pace sociale’ che ha sempre caratterizzato questa azienda, così radicata e significativa per il nostro territorio”, afferma il presule. “Il mio pensiero e la mia preghiera vanno alle persone, alle famiglie coinvolte – aggiunge -, e guardo con fiducia alla collaborazione tra lavoratori, sindacalisti e politici per pensare insieme una soluzione per risolvere questa grave crisi aziendale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy