Politica: Conte, “non si può pensare di votare con l’opposizione senza accettare alcuna mediazione”

“Non si può pensare di votare con l’opposizione senza accettare alcuna mediazione”. Cosi il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, ha sintetizzato la posizione di Italia viva sulla prescrizione, definita “paradossale” per una forza politica di maggioranza. “Il loro contributo è benvenuto, il Paese ha bisogno del contributo di tutti – ha precisato il premier, interpellato dai giornalisti a margine dell’incontro promosso a Roma dall’Ucid – ma loro devono dire non solo a me, ma al Paese come vogliono continuare”. Alla vigilia del Consiglio dei ministri di oggi, in cui quello citato sarà uno degli argomenti più caldi, Conte ha affermato: “Occorre lavorare con spirito costruttivo, mettere da parte le esigenze di smarcamenti politici e predisporsi al confronto in spirito di correttezza. Da parte mia, mi siedo a un tavolo e offro la garanzia di ascoltare le ragioni di tutti. Ma non accetto ricatti da nessuno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy