Argentina: Caritas in prima linea nell’aiuto alla popolazione di Orán per le inondazioni

In occasione delle alluvioni registrate in diverse località della diocesi di Orán, nella provincia di Salta, la Caritas Argentina, attraverso un comunicato pervenuto al Sir, riferisce di essersi mobilitata per “l’assistenza immediata di fronte alle emergenze climatiche e che i team di volontari stanno già lavorando direttamente con le famiglie colpite”.
Come esempio di ciò che sta accadendo, la nota riporta che nella città di San Ramón de la Nueva Orán, capoluogo del dipartimento, il livello delle precipitazioni ha raggiunto i 120 millimetri in meno di 3 ore. “Dalla Caritas di Orán – scrive Caritas Argentina – ci informano che, fino a ieri, c’erano 150 evacuati nella scuola dei pompieri e nel rifugio municipale del campo sportivo, assistiti con vestiti asciutti, coperte e cibo. Altre 300 famiglie colpite che non hanno voluto uscire di casa vengono assistite con cibo, pannolini, letti, materassi, lenzuola e generi di prima necessità. Il numero di persone colpite è in costante aumento”.
Situazioni simili si stanno verificando in altri dipartimenti, come Rivadavia e Anta, dove la comunità Wichí di Enacore è stata particolarmente colpita. Ci sono dozzine di sfollati, anche se molte famiglie non vogliono uscire di casa, per paura di perdere tutto.
La Caritas Argentina, prosegue la nota, “sta accompagnando il lavoro della Caritas locale, attraverso i team formati a tale scopo e in coordinamento con altre organizzazioni e istituzioni civili che lavorano nelle varie località, al fine di fornire sostegno psicologico e aiuto concreto”. Al fine di fornire un aiuto efficace alle famiglie delle aree colpite, Caritas Argentina ha aperto una sottoscrizione in denaro, mentre la raccolta di generi di abbigliamento e alimentari è effettuata dalla Caritas locale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy