Coronavirus: vescovi inglesi, “linee guida” con informazioni utili. “Combattere la discriminazione contro persone di origine cinese”

Una guida di tredici pagine è stata pubblicata dalla Conferenza dei vescovi inglesi sul coronavirus, per “aiutare le chiese e le organizzazioni cattoliche a trovare tutte le informazioni utili”. “Mentre si pubblica questa notizia, il rischio di contagio da coronavirus rimane basso”, precisa il vescovo Paul Mason Lead, responsabile per la pastorale sanitaria, ma “siccome la situazione sta cambiando rapidamente, potremmo dover cambiare queste linee guida”. L’accento nelle pagine del libretto è sulle “misure igieniche necessarie per evitare la diffusione del coronavirus, nell’eventualità che si dovessero verificare dei casi”. “Come cattolici”, scrive ancora il vescovo Lead, “ribadiamo l’impegno della Chiesa nel ministero dell’assistenza sanitaria. Garantire l’interruzione della diffusione del virus è fondamentale”. La stampa britannica parla di otto casi di coronavirus identificati finora oltre Manica. Nel testo si descrive come si è originata l’epidemia e si spiega il significato della quarantena sanitaria per chi torna dalla Cina. Poi si danno indicazioni, raccomandando che “tutti rispettino uno standard di buona igiene”, come si fa quando si ha l’influenza: e si spiega come soffiarsi il naso, lavarsi le mani, si invita ad “astenersi dal bere al calice e dal ricevere l’ostia in bocca”, anche se non viene introdotta ancora la sospensione del segno della pace o della distribuzione del vino. Tra le indicazioni: “Assicurarsi di combattere la discriminazione contro le persone di origine cinese e coloro erroneamente ritenuti responsabili della diffusione del virus”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy