Coronavirus Covid-19: Coldiretti, “con l’avanzare dei contagi a rischio le vacanze di 10 milioni di italiani, per una spesa di 4,1 miliardi”

“Con l’avanzare dei contagi sono a rischio le vacanze di 10 milioni di italiani, per una spesa di 4,1 miliardi solo per i turisti nazionali, dei quali quasi un terzo destinato al cibo, tra souvenir e pranzi e cenoni in ristoranti e agriturismi”. È la stima diffusa oggi da Coldiretti sugli effetti delle crescenti preoccupazioni per gli effetti della variante Omicron che ha portato in molti casi a disdette.
“A pagare il prezzo più salato sono – sottolinea l’associazione – le strutture impegnate nell’alloggio, nell’alimentazione, nei trasporti, divertimenti, shopping e souvenir con la cancellazione di molti eventi legati al Natale e Capodanno nelle località turistiche, a partire dalle tradizionali feste in piazza”. “In montagna – prosegue la nota – gli effetti si fanno però sentire sull’intero indotto delle vacanze, dall’attività dei rifugi alle malghe fino alle aziende agricole con le attività di allevamento e coltivazione impegnate a garantire le forniture alimentari. Proprio dal lavoro di fine anno dipende buona parte della sopravvivenza delle strutture agricole che – continua Coldiretti – svolgono un ruolo fondamentale per il presidio del territorio contro il dissesto idrogeologico, l’abbandono e lo spopolamento”.
Secondo l’associazione, “un numero crescente di italiani sta ripensando i programmi iniziali magari organizzando una vacanza di prossimità soprattutto nei piccoli borghi che consentono di coniugare la voglia di tranquillità con la possibilità di godere di spazi di libertà più ampi lontano dalle città o dai luoghi turistici più affollati”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy