Diocesi: Grosseto, ritorna domani la “raccolta di san Lorenzo” per i più poveri

“Aiutateci ad aiutare!”. È l’appello che arriva dalla Caritas di Grosseto, che domani, sabato 8 agosto, con i suoi volontari sarà in quattro supermercati del capoluogo per la settima edizione de “La Raccolta di san Lorenzo”, il segno di carità che dal 2014 connota le feste in onore del patrono della città e diocesi di Grosseto. “Quest’anno – commenta don Enzo Capitani, direttore di Caritas – la raccolta è ancor più un segno, anche perché le feste laurenziane saranno ridotte nei gesti e manifestazioni esterne, che tradizionalmente ne segnavano la ricchezza, ma ci rimettono davanti all’essenziale, perché i poveri, in questo contesto, sono numericamente aumentati”. Richiesta la donazione di alimenti a lunga conservazione (pasta, riso, biscotti, pelati, latte, zucchero, farina) ma anche di prodotti per l’infanzia per le esigenze delle persone più povere. Saranno le tre Conad di via Senegal, via Clodia e del centro commerciale Aurelia Antica e il Todis di via Repubblica domenicana i punti vendita dove, andando a fare la spesa, si potrà contribuire alla “Raccolta” per l’intera giornata. All’ingresso dei supermercati i volontari consegneranno un piccolo volantino (scritto anche in inglese) invitando la gente ad aderire. A coloro che doneranno alimenti a lunga conservazione, i volontari Caritas consegneranno il kit composto da un lumino e da un’immagine di san Lorenzo con, sul retro, la preghiera al patrono.
Intanto sabato proseguirà anche il servizio di distribuzione dei pasti in strada, mentre la “Raccolta” sarà anche l’occasione per il lancio sulla rete del rinnovato sito internet di Caritas (www.caritasgrosseto.org), pensato come un portale capace sempre più di raccontare questa importante dimensione della pastorale ecclesiale e i servizi che garantisce.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy