Scuola: mons. Pennisi (Monreale), “scuole paritarie chiamate a lavorare con scuole statali”. “Bene messa a disposizione spazi parrocchiali”

“Bisogna continuare a diffondere il vaccino dell’uguaglianza di tutti i cittadini e sconfiggere il virus dell’ignoranza. Le scuole paritarie sono chiamate a lavorare con le scuole statali”. Lo ha detto mons. Michele Pennisi, arcivescovo di Mo reale, durante il webinar della Fidae. “I cristiani – ha continuato – sono chiamati ad attraversare il tempo, a testimoniare di guardare al futuro con speranza perché si può avere fiducia nell’uomo. Non è ottimismo ingenuo, ma sono parole che hanno fondamento in C risto”. A proposito della scuola cattolica, mons. Pennisi ha proseguito che è un “luogo credibile, sostegno alle giovani generazioni, in cui l a Chiesa testimonia l’accoglienza”, anche se “nel nostro Paese si deve diffondere la cultura della parità, sarebbe il caso di applicare la legge del 2000”. L’arcivescovo ha ricordato la firma dell’ accordo avvenuta ieri fra l’Anci, la Conferenza episcopale siciliana (Cesi), l’assessorato all’Istruzione della Regione Sicilia e l’Ufficio scolastico regionale per la messa a disposizione degli spazi ecclesiastici e parrocchiali agli studenti per far ripartire l’anno scolastico.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy