Ru486: Università Torino, il 31 agosto webinar su nuove linee guida. “Avanzamento di civiltà o banalizzazione dell’aborto”?

“Le nuove linee guida per la Ru486 del ministro Roberto Speranza segnano l’apertura di una nuova fase del dibattito sull’aborto: avanzamento di civiltà o banalizzazione dell’aborto? Dibattito a più voci” . Questo il tema del webinar in programma il prossimo 31 agosto, nell’ambito delle attività del master in “Bioetica, pluralismo e consulenza etica” dell’Università di Torino. A promuoverlo la Consulta di Bioetica Onlus in collaborazione con il master stesso. Al webinar, coordinato da Maurizio Mori, direttore del master, interverranno Chiara Ariano, Pontifica Università Lateranense; don Mauro Cozzoli, Pontificia Università Lateranense, Master di bioetica UniTo; Corrado Melega, Consulta di bioetica Onlus, Bologna; Anna Pompili, presidente Associazione Amica. L’8 agosto scorso il ministro Roberto Speranza ha dato l’annuncio di nuove linee-guida per la L. 194/78 che consentono l’uso della Ru486 in day-hospital e fino alla 9a settimana di gestazione. Sulle nuove linee guida si è aperto un dibattito. “Si tratta di capire quanto ancora pesi la questione del valore delle prime fasi della vita umana e quanto invece quella della libertà di scelta della donna- spiegano i promotori in un comunicato -; se il dovere di continuare la gravidanza sia fondato sul legame biologico o invece sull’autonomia della donna; se la medicina abbia come scopo sia il rispetto della vita o preoccuparsi principalmente delle scelte autonome delle donne. Su tutti questi temi c’è bisogno di un supplemento di riflessione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy