Venerdì 25 Luglio 2014 
SIR - Servizio Informazione Religiosa
SIR - Religious Information Service
seguici su Twitter
sir su youtube
Quotidiano
Italiano
English
Mediacenter
Agensir.eu - Il sito d'informazione europea
Europe [FREE]

N. 56 del 25 luglio 2014

N. 55, July 23, 2014
Venerdì 25 luglio 2014
EDITORIALE
Praticamente impossibile, allo stato attuale, rivestire un ruolo diverso nei conflitti mediorientali
Thomas Jansen - Germania
-
Venerdì 25 luglio 2014
REPUBBLICA CECA
Una nuova applicazione web su aiuti forniti dalla Chiesa cattolica all'estero
-
Venerdì 25 luglio 2014
GERMANIA
Quasi 50mila ministranti dalle diocesi tedesche per incontrare il Papa. "Faremo esperienza di comunità"
-
Venerdì 25 luglio 2014
BULGARIA
La testimonianza del parroco ortodosso padre Ivan Ivanov
-
Mercoledì 23 luglio 2014
EDITORIAL
The conflict's internationalization demands coordination of external and internal players
Stefano Costalli
-
Mercoledì 23 luglio 2014
BISHOPS' CONFERENCES
Christian communities throughout Europe offer original proposals for holidays in the sign of the Gospel
-
Mercoledì 23 luglio 2014
PILGRIMS' ''WAY''
Increasing numbers of pilgrims on the Via Francigena, the Way of St. James, the sites of St. Francis
-
Mercoledì 23 luglio 2014
TRIBUNAL OF THE HAGUE
The International Court rules The Netherlands to be blamed for the 1995. But it forgot thousands of victims
-
Le omelie del Papa a Santa Marta (Fonte: Radiovaticana.va)
Giovedì 24 luglio 2014
BRUTTO SPETTACOLO
-
Prima Pagina [FREE]
Giovedì 24 luglio 2014
VITA DA PRETE
Classe 1914, don Salvatore Bruno Santaguida, diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, per 53 anni è stato parroco nella cittadina di Dasà. Qui opera ancora come cappellano nella Casa di riposo, a fianco degli anziani: "Non pensavo, alla mia età, che potessi essere ancora utile a chi ha bisogno della Parola di Dio". 73 anni vissuti "fra la gente". È uno dei 16 sacerdoti italiani ultracentenari
“Non ci credo nemmeno io. Ne prendo atto con meraviglia”. Così don Salvatore Bruno Santaguida, che lo scorso 18 giugno ha festeggiato il suo primo secolo di vita, parla di questo anniversario. Un anniversario che la diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, con il vescovo monsignor Luigi Renzo, ha voluto festeggiare in modo solenne.
Raffaele Iaria
-
Giovedì 24 luglio 2014
IN ITALIA CON LA FAMIGLIA
Papa Francesco ha ricevuto la donna sudanese e la sua famiglia. L'ha ringraziata per la sua "testimonianza di fede" e la sua "costanza". Ora è giusto ricordare, con le parole del Papa, tutti i cristiani che soffrono per le persecuzioni: "Oggi ci sono più testimoni, più martiri nella Chiesa che nei primi secoli". La geografia delle persecuzioni anti-cristiani non conosce limiti e confini
“Oggi siamo felici. Oggi è soltanto un giorno di festa…”. Il Primo ministro italiano, Matteo Renzi, ha salutato così l’arrivo in Italia di Meriam Yahia Ibrahim Isha, la giovane cristiana di 26 anni condannata a morte a Khartoum, in Sudan, quando era all’ottavo mese di gravidanza, per apostasia e poi liberata.
Daniele Rocchi
-
Giovedì 24 luglio 2014
APPROVATA LA LEGGE REGIONALE
La decisione è stata assunta all'unanimità dal consiglio regionale. Opinione pubblica divisa. Non si discute sulla bontà del principio (abbattere i costi di produzione) e del fine farmacologico della pianta della marijuana. Piuttosto si evidenzia la possibilità di un uso distorto, anche con eccessi ideologici se non addirittura con risvolti pedagogici
L’uso della cannabis per scopi terapeutici divide l’opinione pubblica. La società, infatti, si divide espressamente tra coloro che la definiscono utile, necessaria e non distruttiva e coloro che, invece, credono sia una minaccia per la vita, uno strumento terapeutico facilmente rimpiazzabile e un rischio degenerativo per la società.
Andrea Dammacco
-
Giovedì 24 luglio 2014
PER I BIMBI SIRIANI
In molte zone della Siria sono già più di tre anni che il sistema scolastico è completamente paralizzato. A settembre comincerà il quarto anno scolastico dall'inizio delle violenze: milioni di bambini perderanno un nuovo ciclo della loro formazione. Alcuni piccoli la loro formazione non l'hanno mai neppure cominciata. Così nascono ''scuole temporanee''. Come quella fondata da Shadya
Difficile immaginare, ora che è estate e tutti gli studenti sono in vacanza, che da qualche parte nel mondo ci siano bambini che bramano di andare a scuola. Sognano uno zainetto sulle spalle, quaderni da scrivere, matite colorate, libri, banchi, lavagne, compagni di gioco e di studio, maestre e compiti. Eppure quello di desiderare ardentemente la scuola è un pensiero comune tra i bambini siriani.
Asmae Dachan
-
Giovedì 24 luglio 2014
IL PAPA SABATO A CASERTA
Il vescovo, monsignor Giovanni D'Alise, spiega il cambio di programma: ''Ho semplicemente fatto notare proprio a Papa Francesco che il 26 luglio era la festa della patrona e il Pontefice ha rimesso tutto in discussione. È un insegnamento fortissimo per noi: ho visto il cuore libero di un Papa, che vuole vivere anche gli aspetti più umani, come l'amicizia''. L'incontro con i sacerdoti e la messa in piazza
Una visita diversa dalle altre, quella prevista dal Papa sabato a Caserta. Familiare e, al tempo stesso, inevitabilmente, con i caratteri dell’ufficialità. Una visita che permetterà un caldo abbraccio non solo tra la folla e il Papa tanto amato, ma un colloquio tenerissimo tra un padre e i suoi figli sacerdoti. Con un’attenzione tutta speciale alle periferie.
Gigliola Alfaro
-
Mercoledì 23 luglio 2014
EFFETTO PARADOSSO
Si calcola che nel mondo intero, negli ultimi 12 mesi, gli account "abbandonati" a causa della morte del titolare siano diversi milioni. Un gigantesco giardino digitale dove le lapidi funerarie sono costruite con tutti i "post", "like", "tweet". Il rischio di essere ricordati per tutte le nostre banalità. Il "qui e ora" e il "taglia e incolla" prenderanno il sopravvento sul ricordo ricostruito e mediato
Stiamo già scrivendo la nostra autobiografia, ma non lo sappiamo. Basta collegare il proprio account Facebook alla pagina “Museum of me” di Intel per scoprire come saremo ricordati nel futuro dai nostri nipoti e pronipoti.
Rino Farda
-
Mercoledì 23 luglio 2014
IN VIAGGIO VERSO GENOVA
Don Lorenzo Pasquotti è uscito in mare per benedire la nave, ma soprattutto le vittime del naufragio alle quali, nel corso dei lavori, si è aggiunta la trentatreesima: un sub spagnolo impegnato nel recupero. Nella parrocchia di Giglio Porto c'è la "Vetrina della Memoria": "Questo luogo, oltre che essere ora e allora la casa di Dio, è stato ed è il luogo di custodia dell'uomo, il luogo dell’ospitalità"
Lentamente l’ha persa di vista mentre sul molo era impegnato sotto i riflettori di un’emittente televisiva. Don Lorenzo Pasquotti è al Giglio dalla fine del 2011, tre mesi prima di quel fatidico 13 gennaio 2012 quando la Costa Concordia, dopo aver urtato le rocce delle Scole, s’inclinò su un lato appoggiandosi agli scogli dell’isola e provocando la morte di 32 passeggeri.
Andrea Fagioli (*)
-
Mercoledì 23 luglio 2014
TRENTO SI INTERROGA
Il sentire diffuso di queste ore in una terra culla del cattolicesimo popolare, concreto quanto moderato, è che - da qualunque parte la si osservi -, la vicenda dell'Istituto scolastico Sacro Cuore non ha né vinti, né vincitori. Ben vengano gli ispettori, chiamati a far luce su una vicenda chiaramente sfuggita di mano alle interpreti, ma attenzione a un copione che rischia però di essere scritto da altri
C’è anche l’ambiguità del clima, mai così ondivago come in questa estate, ad accentuare il senso di incertezza, di disorientamento nella città del Concilio. Un città salita agli onori delle cronache nazionali per una vicenda che ha visto protagonisti l’Istituto scolastico Sacro Cuore, una docente precaria e la madre superiora.
Piergiorgio Franceschini (*)
-
Mercoledì 23 luglio 2014
COREA DEL SUD
Cristian Martini Grimaldi, autore del libro "Cristiani in Corea": "Quando il primo missionario, un sacerdote cinese, entrò in Corea nel 1794 trovò già quattromila battezzati". Papa Francesco incontrerà una chiesa al femminile. Forte oggi la presenza delle donne perché "il cristianesimo ha dato loro la forza di reclamare pari dignità e uguaglianza" in una società confuciana suddivisa in classi
“Una Chiesa viva, con numerose vocazioni, ricca di martiri, in cui i laici hanno un alto livello di partecipazione”. Fino al 1880 i cattolici coreani erano 10mila, mentre ora sono il 10% della popolazione, oltre 5 milioni. Una crescita, passata attraverso persecuzioni e violenze, che non si è mai arrestata. Se c’è un Paese che rappresenta un esempio della fecondità del Vangelo per l’uomo e la società, questo è la Corea del Sud.
Daniele Rocchi
-
Mercoledì 23 luglio 2014
DEDICATO AI GIOVANI
Dalle tecnologie emergenti (per biotecnologi e informatici) all'imprenditoria sociale (management, amministrazione delle "imprese sociali", finanza e fundraising), non mancano gli spazi di azione. Sorprende la capacità di iniziativa degli immigrati divenuti imprenditori grazie a forti iniezioni di creatività. Hanno dato lavoro, prodotto reddito e si distinguono per innovazione e responsabilità sociale
Cosa inventarci se il 20-30 per cento dei giovani italiani (al sud oltre il 45%) sono senza lavoro e sbarcano il lunario con “lavoretti” più o meno in nero, o a contratto temporaneo, privi di una seria prospettiva per il loro futuro? Le risposte sono tante… Forse l’atteggiamento migliore è andare alla ricerca di idee, di progetti, di opportunità per inventarsi un futuro che ancora non c’è. Ecco quindi alcune piste di “caccia” di nuove idee e nuovi lavori.
Luigi Crimella
-
Mercoledì 23 luglio 2014
DOPO LA CONSULTA
Il giurista Alberto Gambino: "Se al compimento del diciottesimo anno di età i nascituri volessero conoscere le proprie origini biologiche, verrebbe applicata la normativa sulla donazione dei tessuti (anonimato assoluto del donatore), o quanto affermato dalla Consulta nel caso di parto in anonimato (diritto inalienabile del nascituro di identità genetica)? Non possiamo ritenere che bastino delle linee guida"
A poco più di tre mesi dalla sentenza con cui lo scorso 9 aprile la Corte costituzionale ha dichiarato l'illegittimità della norma della Legge 40 che vietava la fecondazione eterologa, il 21 luglio sono state annunciate le prime gravidanze ottenute con donazione di gameti esterni alla coppia, pur in assenza di linee guida ministeriali.
Giovanna Pasqualin Traversa
-
Regione
Ultimi servizi




Servizio per abbonati
Fatti e Pensieri
Dal 21 al 27 luglio 2014
ifeelcud
15/04/2014
Altri Media Cattolici
Avvenire
TV2000
Radio InBlu
Vatican.va
Chiesa Cattolica Italiana
FISC
Commento al Vangelo