Venerdì 06 Marzo 2015 
seguici su Twitter
sir su youtube
Quotidiano
Italiano
English
Mediacenter
Europe [FREE]

N. 17 del 5 marzo 2015

N. 17, March 05, 2015
Venerdì 06 marzo 2015
EDITORIALE
L'impegno verso i creditori pesa sulla popolazione ellenica e ipoteca la ripresa. Come aiutare Atene? Errori, responsabilità e sostegno europeo
Étienne Perrot (*)
-
Venerdì 06 marzo 2015
REGNO UNITO
L'arena di Londra ospita il 7 marzo oltre 7mila giovani cattolici. Un grande raduno tra spiritualità, amicizia e condivisione
-
Venerdì 06 marzo 2015
SVIZZERA
La Conferenza episcopale ha lavorato per tre giorni a Ginevra. Nel dibattito temi etici e riforma di alcuni servizi ecclesiali
-
Venerdì 06 marzo 2015
UNGHERIA
I rapporti del governo con Mosca e Ankara destano forti perplessità in Europa. Il premier Orbàn sospetta dell'Ue. E l'Ue ricambia
-
Venerdì 06 marzo 2015
EDITORIAL
Obligations towards creditors weigh heavily on the Greek population and prejudice recovery. How can Athens be helped? Europe's mistakes, responsibility and support
Étienne Perrot (*)
-
Venerdì 06 marzo 2015
UNITED KINGDOM
Over 7 thousand young Catholics will convene in London's stadium on Arch 7. A large gathering under the banner of spirituality, friendship and sharing
-
Venerdì 06 marzo 2015
SWITZERLAND
The Bishops' Conference three-day meeting in Geneva to discuss ethical issues and reform of ecclesial services
-
Venerdì 06 marzo 2015
HUNGARY
The government's relations with Moscow and Ankara raises concern across Europe. Premier Orbàn is suspicious of the EU, and viceversa
-
Venerdì 06 marzo 2015
ARTE E MEMORIA CANCELLATE
-
Prima Pagina [FREE]
Venerdì 06 marzo 2015
I MONACI DI DEIR MAR MUSA
Padre Jihad Youssef, 38 anni da compiere, monaco dal 1999 e prete dal 2008. Siriano di rito maronita è uno dei 10 religiosi che abitano a Deir Mar Musa, la comunità monastica fondata negli anni '80 da padre Paolo dall'Oglio. Adesso è in Italia per studiare, ma è pronto a rientrare. Nel suo racconto il coraggio di chi mette in conto il martirio di sangue. Sotto le bombe cristiani e musulmani
Nella Siria dei tagliagole dello Stato islamico, della guerra civile, degli oltre 200mila morti e dei milioni di sfollati c’è ancora chi non perde la speranza di dialogare e cercare la pace. C’è ancora chi cerca di vedere nell’altro non un nemico ma una persona da accogliere, da conoscere e con cui condividere la fede nel Dio unico. Quel Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe adorato anche dai musulmani.
Daniele Rocchi
-
Venerdì 06 marzo 2015
LA FONDAZIONE DI BARI
Un libro ripercorre la vita di un organismo impegnato nel sociale, nato nel 1994 dall'intuizione dell'arcivescovo Mariano Magrassi. Il forte incoraggiamento dell'arcivescovo Francesco Cacucci. La denuncia del presidente, monsignor Alberto D'Urso: "E un fenomeno ancora oggi molto sommerso, legato anche alla malavita organizzata, con un fatturato incredibile che può 'mettere in ginocchio' lo Stato"
Un “fenomeno devastante” in crescita, l’usura, e la lungimirante preoccupazione di un arcivescovo, monsignor Mariano Magrassi, per le conseguenze del fenomeno sociale. Nacque, così, nel 1994, la Fondazione antiusura San Nicola e Santi Medici di Bari.
Gigliola Alfaro
-
Venerdì 06 marzo 2015
SORRIDERE AL FEMMINILE
Nel nostro Paese si vendono ottanta milioni di scarpe da donna, mentre gli uomini ne comprano solo 16milioni l’anno. Non ne hanno bisogno? Non avendo ancora assistito a un aumento esponenziale di monaci scalzi, evidentemente i maschi ci fanno davvero meno caso a certe cose. Oppure, lettura maliziosa, sono così impegnati a far le scarpe agli altri che non hanno tempo da dedicare alle proprie
Semplificando all’estremo si potrebbe persin dire che è tutta colpa di Zalando. È scientificamente provato che la pubblicità martellante spinge a comportamenti compulsivi, così non stupisce più di tanto leggere che nel nostro Paese si vendano la bellezza di ottanta milioni di scarpe da donna.
Emanuela Vinai
-
Venerdì 06 marzo 2015
NEGLI STATI UNITI
Differiscono da quelli europei sia in termini di quantità che di provenienza. Non c’è un gruppo etnico dominante e si calcola che siano ben 77 i Paesi di origine. Sono in media più benestanti di quelli europei e possono progredire economicamente. Non mancano, però, sacche di malcontento e zone di confine con il mondo violento della jahidismo. Numerose denunce di discriminazioni razziali
È un ingegnere di software e lavora per Google. Il suo ufficio è nel quartier generale californiano di Mountain View, nel cuore della Silicon Valley. Waleed Kaddus è anche un devoto musulmano. Di origine egiziana, ma nato e cresciuto in Australia e poi emigrato negli Stati Uniti, Kaddus è un esempio di “musulmano americano”.
da San Francisco, Damiano Beltrami
-
Venerdì 06 marzo 2015
A FIANCO DI CHI SOFFRE
Il presidente nazionale Salvatore Pagliuca: "Attualmente abbiamo in servizio 304 giovani, in maggioranza ragazze, tra i 18 e i 26 anni. Ma la loro presenza, accanto ai 100mila soci dei quali 30-40mila ‘attivi’, si sta rivelando tutt’altro che trascurabile". Una straordinaria esperienza formativa, umana e professionale, di cui si avvalgono soprattutto i giovani del Sud
Nella società del “Jobs Act”, di “Garanzia Giovani”, delle “start-up”, dei “lavori a progetto”, forse dovremo tornare a prendere confidenza anche con un’espressione che riguarda i giovani e il loro ingresso in società, che risulterà magari un po’ antico, ma tutt’altro che passato di moda: quello del “servizio civile”.
Luigi Crimella
-
Giovedì 05 marzo 2015
GRANDE OPERA DISCUSSA
Sorgerà di fronte all'isola di Lamu, patrimonio dell'Umanità. Preoccupano le conseguenze sulle popolazioni locali, ma si prevedono anche benefici. La Chiesa vigila. Padre Albert Bujis, vicario generale della diocesi di Malindi: "Attraverso la Caritas e la commissione Giustizia e pace - spiega - cercheremo di monitorare quel che verrà fatto e di darne notizia, di far sì che ognuno possa averne vantaggi"
Sia chiama Lapsset: sta per ‘Lamu Port and Southern Sudan-Ethiopia Transport Corridor’. Si tratta di un’opera pubblica faraonica, di cui il terminal petrolifero che sarà costruito sulla costa di fronte all’isola di Lamu, non lontano da Malindi, è solo una piccola parte: un oleodotto, città satellite per ospitare i lavoratori della struttura, autostrade e ferrovie per collegarla con il resto della regione.
Davide Maggiore
-
Giovedì 05 marzo 2015
DIARIO FIORENTINO/3
La "Traccia" invita a vivere immersi nel territorio "attraverso una presenza solidale, gomito a gomito con tutte le persone, specie le più fragili". È la "via popolare"... Da questo tessuto cittadino e da questi presupposti, come con La Pira, può rinascere l'impegno dei cattolici. Ma c'è bisogno che anche le parrocchie, grazie soprattutto all'impegno dei laici, tornino ad essere luoghi in cui "abitare"
Sindaci di tutto il mondo si ritroveranno a Firenze per un nuovo incontro a sessant’anni da quello voluto da Giorgio La Pira. Lo faranno poco prima del Convegno ecclesiale nazionale (“In Gesù Cristo il nuovo umanesimo”). Tra i due eventi non c’è collegamento, ma…
Andrea Fagioli
-
Giovedì 05 marzo 2015
LE DOMANDE DEI BAMBINI
Sara Cividalli, presidente della Comunità ebraica di Firenze, di professione pediatra, racconta "dal di dentro" i timori e le speranze. Sottolinea il peso dell’informazione, soprattutto televisiva e ribadisce: "Dipende moltissimo dalle famiglie. L’importante è che l’informazione che si dà, sia sempre veritiera ma adatta all’età e in modo che si possa integrare nel tempo. Non si possono raccontare bugie"
“Davanti al nostro tempio c’è un grande cancello. Fino al 1982 quel cancello era aperto. Tutti potevano entrare. Per motivi di sicurezza è stato chiuso. Il mio sogno è che un giorno quel cancello si riapra e noi si possa vivere, tutti, in un mondo in cui non ci sono né telecamere di sorveglianza né soldati”. È il “sogno” di Sara Cividalli, presidente della Comunità ebraica di Firenze.
Maria Chiara Biagioni
-
Giovedì 05 marzo 2015
METER METTE IN GUARDIA
L’associazione fondata da don Fortunato Di Noto ha individuato su Internet 574.116 foto, rilevato 95.882 video pedofili di minori da 3 a 13 anni, 621 immagini di neonati. Dietro i numeri, bambini abusati, "in molti casi anche sodomizzati e torturati". In "aumento vertiginoso" i neonati violati da donne (70%). 7.712 i siti web monitorati e segnalati alle autorità, 180 le comunità sui social network
Numeri agghiaccianti dietro ai quali spuntano volti e storie di tanti innocenti: bambini abusati, spesso proprio dalle persone nelle quali ripongono affetto e fiducia. E così la violenza, fisica e mentale, raddoppia e diventa una ferita del corpo e dell’anima difficile da rimarginare, un grido silenzioso.
Giovanna Pasqualin Traversa
-
Giovedì 05 marzo 2015
DIVERSA PASTORALE
L’arena di Londra ospita il 7 marzo oltre 7mila giovani dai 15 ai 30 anni. Don Dermott Donnelly, responsabile della pastorale giovanile nella diocesi di Hexham e Newcastle è l’organizzatore del grande raduno tra spiritualità, amicizia e condivisione: "Tendiamo a pensare che la fede cattolica sia partecipare alla messa della domenica, ma dobbiamo anche inventare nuovi spazi di preghiera per i giovani"
È finalmente arrivato il momento del raduno più importante di giovani cattolici del Regno Unito e don Dermott Donnelly, responsabile della pastorale giovanile nella diocesi di Hexham e Newcastle, è impegnatissimo con gli ultimissimi preparativi.
da Londra, Silvia Guzzetti
-
Mercoledì 04 marzo 2015
IL CASO DI FIRENZE
La vicenda "confessata" da un Caposala a "Repubblica" sembra piuttosto rientrare nella semplice, legittima e moralmente ineccepibile, strategia di rifiuto concordato dell'accanimento da parte dei sanitari in perfetto accordo con i familiari. Resta il dubbio: perché insinuare una pratica eutanasica? Pura e facile propaganda? Il cardinale Giuseppe Betori ha evocato la cultura dello scarto
Ma se fosse così, se questa fosse la realtà degli ospedali italiani, sarebbe uno scenario terrificante. Nascosto dall’anonimato, un Caposala dell’ospedale fiorentino di Careggi, o almeno uno che si dichiara tale, ha confessato a “Repubblica” di essere stato testimone di ripetuti episodi che lui chiama, indistintamente, di eutanasia.
Maurizio Faggioni (*)
-
Mercoledì 04 marzo 2015
QUESTIONE DI PLURALISMO
Molte emittenti potrebbero scomparire perché trasmettono su frequenze ritenute interferenti con i Paesi confinanti con l’Italia. Luigi Bardelli, presidente del Corallo (300 tra radio e tv d’ispirazione cattolica), propone di "verificare l’effettiva interferenza" e chiede di salvare quelle che non disturbano. Sarebbe un colpo durissimo, economico e occupazionale per decine di emittenti cattoliche
Se siete fedelissimi del telegiornale che parla della vostra provincia o davanti alla tv non mancate mai una celebrazione trasmessa dal Santuario della vostra diocesi, dal 1° maggio potreste essere costretti a cambiare abitudini.
Alberto Baviera
-
Mercoledì 04 marzo 2015
CRISTIANI DIMENTICATI
Molti di loro si sono rifugiati nelle foreste, provincia nord-orientale di Ratanakiri, senza cibo e con il rischio di contrarre la malaria, per sfuggire alle persecuzioni che subiscono nel loro Paese d’origine e per evitare che il Governo cambogiano adotti nei loro confronti provvedimenti di rimpatrio forzato, com’è accaduto nel recente passato ed accade ancora oggi
I Montagnard, per la maggior parte cristiani, non si sono mai rassegnati alla persecuzione che subiscono da molti anni dal Governo vietnamita. Il loro esodo verso la Cambogia, iniziato negli anni Duemila, è ripreso. Molti di loro, comprese donne e bambini, sono costretti a vivere di stenti nelle foreste.
Umberto Sirio
-
Mercoledì 04 marzo 2015
NUOVA FRONTIERA SOCIAL
La direzione del socialnetwork, dopo aver ricevuto una segnalazione di pericolo, si metterà in contatto con la persona in questione, comunicherà che qualcuno è preoccupato per lui, chiederà se vuol essere contattato da un servizio di assistenza o da un amico, e offrirà infine "semplici suggerimenti" per affrontare la situazione. Tutto rigorosamente anonimo e nella tutela della privacy
La tendenza al suicidio o all’autolesionismo, d’ora in poi, sarà controllata e monitorata su Facebook da alcuni nuovi strumenti messi a disposizione degli utenti. Potranno lanciare un allarme al servizio di controllo quando qualcuno sembra essere in una situazione di rischio.
Rino Farda
-
Le omelie del Papa a Santa Marta (Fonte: Radiovaticana.va)
Regione
Ultimi servizi




Servizio per abbonati
Fatti e Pensieri
Dal 2 al 9 marzo 2015
ifeelCUD
15/04/2014
Altri Media Cattolici
Avvenire
TV2000
Radio InBlu
Vatican.va
Chiesa Cattolica Italiana
FISC
Il sito di Firenze 2015
Commento al Vangelo