Venerdì 31 Luglio 2015 
La nuova Enciclica di Francesco
LAUDATO SI'/10 -
La ''lettura'' dell’enciclica secondo Liliana Cavani
31/07/2015
di M. Michela Nicolais
LAUDATO SI'/9 -
Naomi Klein, scrittrice e giornalista di origine canadese
Se la femminista ebrea e laica ammira l’enciclica
01/07/2015
di M.Michela Nicolais
LAUDATO SI'/8 -
Parla fr. Joseph Rozansky
30/06/2015
di Riccardo Benotti
LAUDATO SI'/7 -
Parla Alfonso Cauteruccio (Greenaccord)
26/06/2015
di Gigliola Alfaro
LAUDATO SI'/6 -
La risposta è nell'ecologia (umana) integrale
Antropologico il cuore dell'enciclica sociale
23/06/2015
di Fabio G. Angelini
LAUDATO SI'/5 -
Una copertura mediatica a 360° in tutto il mondo
Sulle parole
19/06/2015
introduzione
di Maria Chiara Biagioni
LAUDATO SI'/4 -
La conversione ecologica non è opzionale
L'ecologia integrale guarisce dal degrado
18/06/2015
introduzione
di Ugo Sartorio
LAUDATO SI’/3 -
Il metropolita di Pergamo John Zizioulas
Appello all'unità nella preghiera per l'ambiente
18/06/2015
introduzione
di Maria Chiara Biagioni
LAUDATO SI’/2 -
La conferenza stampa di presentazione dell'Enciclica
18/06/2015
introduzione
di M. Michela Nicolais
LAUDATO SI'/1 -
Sintesi del documento di Papa Francesco
Con Papa Francesco prendiamoci
18/06/2015
introduzione
di M. Michela Nicolais
Quotidiano
Italiano
English
ifeelCUD
15/04/2014
Mediacenter
Europe [FREE]

N. 55 del 29 luglio 2015

N. 55, July 29, 2015
Mercoledì 29 luglio 2015
EDITORIALE
Atene ha dovuto rinunciare ad alcune proprie prerogative per ottenere gli aiuti europei. Ma lo stesso è accaduto per gli altri 18 Paesi dell'area euro
Thomas Jansen - Germania
-
Mercoledì 29 luglio 2015
CHIESA IN POLONIA
Intervista con don Pawel Rytel-Andrianik, da poco nominato portavoce della Conferenza episcopale. La difesa della vita e la sfida della Gmg2016
-
Mercoledì 29 luglio 2015
REGNO UNITO
Varie le iniziative promosse dall'episcopato cattolico. Preoccupazione per la legge sul suicidio assistito che sarà votata a settembre
-
Mercoledì 29 luglio 2015
LE PAROLE DI TAIZÈ
Intervista con frère Alois, successore di Roger Schutz alla guida della comunità ecumenica che ha sede in Francia, fondata 75 anni fa
-
Mercoledì 29 luglio 2015
EDITORIAL
Athens has had to renounce its own prerogatives to obtain support and European aid. But the same has happened for the other 18 countries of the euro area
Thomas Jansen - Germany
-
Mercoledì 29 luglio 2015
CHURCH IN POLAND
Interview with Fr Pawel Rytel-Andrianik, recently appointed spokesperson of the Bishops' Conference. The defence of life and the challenge of WYD2016
-
Mercoledì 29 luglio 2015
UNITED KINGDOM
Various initiatives promoted by the Catholic episcopate. Concern over the assisted suicide Law up for vote in September
-
Mercoledì 29 luglio 2015
THE WORDS OF TAIZE'
Interview with frère Alois, successor of Roger Schutz at the guide of the ecumenical community based in France, founded 75 years ago
-
seguici su Twitter
sir su youtube
Giovedì 30 luglio 2015
MIGRANTI & EUROTUNNEL
-
Prima Pagina [FREE]
Venerdì 31 luglio 2015
RIFORMA ALL'AMERICANA
Il Senato degli Stati Uniti ha approvato di recente una normativa - denominata "No Child Left Behind" - che pone le basi per una revisione del sistema educativo federale. La legge, sostenuta da Repubblicani e Democratici, ora è in marcia verso il Congresso. Commenti positivi dal mondo scolastico. Anche se i problemi non mancano
Anche in America si sta discutendo animatamente su come riformare il sistema federale dell’istruzione. Un progetto di legge ha tenuto banco per anni nelle discussioni politiche fra repubblicani e democratici, al Congresso e al Senato. Si tratta di una legge denominata enfaticamente e significativamente “No Child Left Behind” (“Nessun bambino sia lasciato indietro”).
Rino Farda
-
Venerdì 31 luglio 2015
FEDE E TECNOLOGIA
PrayerBox è una piattaforma a indirizzo religioso a metà tra Facebook e Twitter messa a punto da Adebambo Oyekan Oyelaja, un giovane programmatore nigeriano. Gli utenti si stanno moltiplicando e si registra inoltre una interessante convergenza interreligiosa con l'islam
Preghiere nei post, Amen invece del solito “mi piace”, ma anche followers come su Twitter e la possibilità di raccontare le proprie testimonianze e postare versetti biblici. È PrayerBox, una nuova piattaforma social a indirizzo religioso a metà tra Facebook e Twitter. Di social network per fedeli ne esistono già come Iclesia, Deospace e Instapray, ma Prayerbox ha la particolarità di mettere in connessione intere comunità religiose tra loro.
Andrea Dammacco
-
Giovedì 30 luglio 2015
DOPO LA DENUNCIA SVIMEZ
Carlo Borgomeo, presidente della "Fondazione Con Il Sud", a proposito del "sottosviluppo permanente" evocato dall'istituto di ricerca: "Ritengo che si debba insistere sulla responsabilità degli stessi meridionali. Altrimenti ci si convince che lo sviluppo debba venire 'da fuori'. Invece ci sono tante risorse interne da mettere in moto". A partire dalla costruzione del "capitale sociale"
Il Sud d’Italia ancora una volta fa parlare di sé, in negativo, ma questa volta con un tocco in più di pesantezza, perché i dati presentati nel rapporto dell’Associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno (questo il nome per esteso della “Svimez”) sono particolarmente a tinte fosche.
Luigi Crimella
-
Giovedì 30 luglio 2015
LAUDATO SI'/10
Ecco la "lettura" dell’enciclica secondo Liliana Cavani che a Francesco d'Assisi ha dedicato due film - il primo nel 1965 e il secondo nel 1989 - e una recentissima fiction su RaiUno. "Avremmo dovuto imparare tanto da guerre tremende ma sembra di anno in anno che quello che chiamiamo Progresso, anziché procedere si stia impantanando di nuovo a causa della solita 'politica dell'egoismo'"
Un’enciclica che “arriva quasi come un meteorite benefico in mezzo ad un momento tra i più confusi della storia”, e che riporta in auge una figura, come quella di San Francesco, “inattuale” perché “troppo attuale”.
M. Michela Nicolais
-
Giovedì 30 luglio 2015
INGHILTERRA E GALLES
Rapporto annuale del National Catholic Safeguarding Commission. Nel 2014, 79 denunce di abusi contro i bambini. I sacerdoti diocesani denunciati per 16 casi di abuso sessuale, 3 di violenza fisica e 4 di pedopornografia. 11 le denunce per abuso sessuale e 3 per uso di materiale pedo-pornografico a carico di religiosi. Coinvolti anche "volontari" e "impiegati". Non mancano le religiose: 5 denunciate
Oltre il 95% delle parrocchie cattoliche di Inghilterra e Galles hanno almeno un rappresentante preposto a monitorare la sicurezza dell’ambiente in cui vivono i minori in modo da garantire che sia esente da rischi di abusi e violenze di ogni tipo.
Maria Chiara Biagioni
-
Giovedì 30 luglio 2015
LA SERATA DI TV2000
A confrontarsi con questa nuova possibilità di "leggere" l'universo c'erano le persone giuste: oltre a padre Josè Gabriel Funes, Piero Angela, il professor Giovanni Bignami, presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e l’astronauta Umberto Guidoni. Analizzato lo scoop della Nasa. Appello alla cautela scientifica. La necessità di concentrarci sulla qualità della vita del nostro pianeta
Bastava rovesciare il contenitore per capire. Se avessimo ascoltato le conclusioni di padre Josè Gabriel Funes, direttore della specola vaticana, che invitava ad essere prudenti e attendere ulteriori risultati, tutto sarebbe stato immediatamente più chiaro.
Marco Testi
-
Giovedì 30 luglio 2015
VIA LIBERA AL DECRETO
Una cifra complessiva - sommando i vari interventi - di ben 2 miliardi e 352 milioni nel 2015, 2 miliardi e 301 nel 2016 e 2 miliardi e 431 milioni nel 2017. Un taglio di 7 miliardi di euro in tre anni. Lotta generalizzata agli sprechi. Toccati tutti i settori. Pressoché inevitabile, come nel caso delle pensioni, attivare un secondo pilastro assistenziale privato. Resta il tema dell’equità sociale
Tra le varie riforme messe in cantiere in questi mesi, quella della sanità - che in realtà riforma non è ma una serie di tagli anno su anno - forse risulterà a più alto impatto sulla popolazione.
Luigi Crimella
-
Mercoledì 29 luglio 2015
ACCADE IN SVIZZERA
La Chiesa cattolica vuole avvicinare un'altra periferia: i lavoratori del sesso che operano nelle 902 case del sesso in attività o si prostituiscono per strada. Sarah Biotti, coordinatrice del progetto, dovrà selezionare una persona che si dedicherà a tempo pieno a questa attività: "Non dovrà svolgere attività di recupero sociale, bensì offrire accompagnamento pastorale e spirituale"
Le comunità cattoliche della regione di Basilea cercano, mediante un bando, una persona che dal 1° gennaio 2016 si dedichi al lavoro pastorale nelle “zone tabù”, vale a dire con i “lavoratori del sesso”, chi si prostituisce giorno e notte nelle strade e nei bordelli della regione.
Sarah Numico
-
Mercoledì 29 luglio 2015
IL SALVAGENTE ALLA GRECIA
Atene ha dovuto rinunciare ad alcune prerogative statali per ottenere gli ingenti aiuti europei così da rimettere in ordine il bilancio e provare a far ripartire l'economia. Ma lo stesso è accaduto per gli altri 18 Paesi dell'area euro. I valore dei trattati, gli impegni condivisi nell'Eurozona e un accidentato percorso comune dal sapore "federale"
Quando all’inizio di luglio la crisi si è mossa verso il suo apice è diventato chiaro che la Grecia non sarebbe stato più uno Stato sovrano. Che il governo greco o il popolo greco lo volessero o meno, hanno infatti dovuto accettare di essere ancora una volta salvati dal baratro dai partner dell’unione monetaria europea.
Thomas Jansen, Sir Europa (Germania)
-
Mercoledì 29 luglio 2015
TRADIZIONI CHE RESISTONO
Dalla chiesa del Monte Carmelo, in una zona popolare di New York, parte la processione conosciuta come "Dance of the Giglio". Una storia che si rinnova dall’inizio del '900 grazie alla comunità immigrata dei campani. La fede popolare rimane radicata nel quartiere della "Grande mela" divenuto in epoche recenti il "paradiso degli hipster"
Tanti fedeli, una torre pesante svariati quintali, le armonie di una banda di ottoni, una tradizione che affonda le radici nella storia e che celebra san Paolino e la Madonna. È la festa del Giglio, una delle celebrazioni cattoliche più sentite a New York.
da New York, Damiano Beltrami
-
Mercoledì 29 luglio 2015
CAMPANELLO D'ALLARME
Due studi recenti si concentrano sul rapporto tra i ragazzi e gli eccessi da alcol, ma anche sugli stili di vita a rischio e la cattiva alimentazione. I risultati "divergenti" delle ricerche, condotte con metodi differenti, proposti dall'Osservatorio permanente giovani e alcool e dalla Fondazione italiana ricerca in epatologia
Educatori e genitori dovrebbero riflettere attentamente: gli adolescenti, nonostante le statistiche nazionali li assolvano parzialmente, si sentono comunque “colpevoli” di comportamenti eccessivi
Rino Farda
-
Mercoledì 29 luglio 2015
I 75 ANNI DI TAIZÉ
Parla frère Alois, priore della Comunità: "Perché sia autentica e all’altezza dei tempi, la nostra risposta alle sfide nuove della nostra epoca deve essere profondamente ancorata nella fede della Chiesa". E ancora: "I giovani sembrano felici di venire. Molti ci fanno visita perché sono abitati da una reale sete spirituale". Quest’anno frère Roger, il fondatore, avrebbe avuto 100 anni e il 16 agosto sarà il 10° anniversario della sua morte
All’inizio fu una novità dirompente sia per l’Europa che per la Chiesa. Un sogno di riconciliazione possibile in un continente lacerato dalla seconda guerra mondiale e in una Chiesa alla ricerca dell’unità. Oggi Taizé è una realtà. Stimata dai leader della Chiese cristiane e dai responsabili dell’Unione europea. Apprezzata soprattutto dai giovani che ne fanno una delle loro mete preferite di viaggi e pellegrinaggi.
Maria Chiara Biagioni
-
Martedì 28 luglio 2015
TEMPO DI FERIE/2
Anche vicino casa si possono fare delle esperienze di "conoscenza" da raccontare ai tanti distratti al rientro dalle ferie. Purtroppo vi sono persone che accumulano viaggi che impoveriscono il portafoglio senza arricchire il cervello.
L’Italia, questo è certo, si riposa. Il rito delle vacanze va verso il culmine della sua celebrazione di massa. In tempo di crisi le fabbriche concedono il pieno di ferie. Ma attenzione: neppure il Paese va tutto in vacanza, come darebbero a pensare gli ingorghi autostradali in agosto.
Bruno Cescon
-
Martedì 28 luglio 2015
AFRICA INQUIETA
In meno di una settimana due attentanti attribuiti a Boko Haram hanno colpito la città di Maroua provocando la morte di 36 persone e oltre cento feriti. Violenze che si concentrano su una città fino ad oggi ritenuta sicura. La testimonianza del missionario italiano, padre Piergiorgio Cappelletti. E il 30 luglio prenderà il via la nuova Forza di intervento multinazionale per contrastare il terrorismo
Due attentati kamikaze, attribuiti a Boko Haram, hanno scosso la scorsa settimana la città di Maroua, nella provincia dell’Estremo nord del Camerun, uccidendo 36 persone e ferendone oltre cento. Il primo attentato, mercoledì 22 luglio, ha interessato il mercato della città, con una duplice esplosione; il secondo, nel pomeriggio di sabato 25 luglio, ha colpito un bar. In entrambi i casi le protagoniste sono state giovani donne con cinture esplosive
Michele Luppi
-
Le omelie del Papa a Santa Marta (Fonte: Radiovaticana.va)
Regione
Ultimi servizi




Servizio per abbonati
Fatti e Pensieri
Dal 27 luglio al 2 agosto 2015
Altri Media Cattolici
Avvenire
TV2000
Radio InBlu
Vatican.va
Chiesa Cattolica Italiana
FISC
Il sito di Firenze 2015
Commento al Vangelo