Mercoledì 01 Aprile 2015 
seguici su Twitter
sir su youtube
Quotidiano
Italiano
English
Mediacenter
Europe [FREE]

N. 24 dell'1 aprile 2015

N. 23, March 27, 2015
Mercoledì 01 aprile 2015
EDITORIALE
Manifestazioni di piazza, bandiere, slogan, leader, proteste che corrono sul web: è ancora necessario difendere libertà, pace e diritti
Gianni Borsa
-
Mercoledì 01 aprile 2015
FRANCIA
Parla Jérôme Vignon, presidente delle Settimane sociali. Bocciati Hollande e Le Pen. "I cattolici hanno votato per la destra"
-
Mercoledì 01 aprile 2015
SPAGNA
A Granada la prima guida interattiva ai riti pasquali rivolta a persone con disabilità visiva, uditiva o con difficoltà di deambulazione
-
Mercoledì 01 aprile 2015
RELIGIOSI IN EUROPA
Si sono svolti in Albania gli "stati generali" degli ordini religiosi maschili e femminili. Fra i temi: ecclesialità, profezia, pace, carità
-
Venerdì 27 marzo 2015
EDITORIAL
The Caliphate advances in Countries that witnessed the domination of European countries. Elsewhere poverty holds sway. History's lesson
Paolo Bustaffa
-
Venerdì 27 marzo 2015
POLAND
Territorial communities have already taken action to prepare to live the world meeting of 2016. An overview
-
Venerdì 27 marzo 2015
SLOVAKIA
The concrete initiatives of the Pro-life Forum to help pregnant women with various difficulties. The support of the Church
-
Venerdì 27 marzo 2015
EU-CHURCHES
EU institutions and religious leaders' debate at the European Parliament on common values, tolerance, and "right to difference"
-
Martedì 31 marzo 2015
EUROPA A TANTE VELOCITÀ
-
Prima Pagina [FREE]
Martedì 31 marzo 2015
RIVOLUZIONI GENTILI
Impossibile dimenticare la rivoluzione arancione ucraina del 2004, oppure quella verde dell'Azerbaigian del 2005 e, con la stessa tinta, dell'Iran nel 2009. Poi ci sono i fiori e gli alberi: un caso emblematico è la rivoluzione dei garofani, in Portogallo, nel 1974. In epoche più recenti quella delle rose in Georgia (2003), dei tulipani in Kirghizistan (2005), dei cedri in Libano (2005). E poi ancora…
Una “marea rossa” attraversa, domenica 29 marzo, le strade di Tunisi e (quasi) tutto il mondo esulta. È la risposta civile e popolare all’attentato al Museo del Bardo del 18 marzo, rivendicato dallo Stato islamico. “Je suis Bardo” è sulle labbra dei manifestanti pacifici.
Gianni Borsa
-
Martedì 31 marzo 2015
LA LEGGE È DEL 2010
Molto si è fatto, ma molto resta ancora da fare. Si calcola, infatti, che ogni anno venga assistito da una "rete locale di cure palliative formalmente definita" non più del 20% degli utenti potenziali. Perché? Cosa non funziona ancora? Due i punti deboli ancora insoluti, che ostacolano di fatto la fruizione di questo "diritto": l'informazione dei malati e la formazione dei medici palliativisti
In Italia le cure palliative presentano ancora alcuni punti “dolenti”, che attendono maggiore impegno e interesse da parte delle istituzioni e della società civile nel suo insieme. Ormai sono passati più di venticinque anni da quando i “pionieri” delle cure palliative in Italia hanno iniziato a sviluppare questa disciplina. Da allora molto si è fatto, ma i ritardi sono evidenti.
Maurizio Calipari
-
Martedì 31 marzo 2015
LA FICTION SU MENNEA
Ecco la sguardo e il giudizio di un giornalista sportivo di Bari che "Pierino" lo ha conosciuto bene, ne ha conquistato la fiducia e ha anche raccolto i suoi sfoghi. Il lavoro di Ricky Tognazzi e degli attori è più che positivo soprattutto perché le due puntate hanno permesso al grande pubblico, ai giovanissimi, di conoscere un personaggio che a livello sportivo ha dato tantissimo all’Italia
Pietro Mennea era davvero così? Il grande campione barlettano, per 17 anni detentore del record mondiale dei 200 metri, è stato rappresentato fedelmente nella fiction di Rai1? È la domanda che si sono posti in molti. Diciamo subito che…
Carlo Gagliardi
-
Martedì 31 marzo 2015
VIA CRUCIS PER LE CAMPAGNE
Oltre 4mila fedeli provenienti dalle cinque diocesi salentine (Lecce, Otranto, Brindisi-Ostuni, Nardò-Gallipoli e Ugento-Santa Maria di Leuca) hanno camminato nella notte dietro alla croce, guidati dai loro vescovi, percorrendo 5 chilometri da Gagliano del Capo fino al santuario di Santa Maria di Leuca. L'appello alle istituzioni: trovare insieme le giuste risposte alla grave calamità della Xylella fastidiosa, il batterio killer che sta distruggendo gli ulivi
Una Via Crucis per continuare a sperare. Un lungo cammino di penitenza e di preghiera per invocare aiuto e implorare protezione. È stato questo il senso dell’iniziativa di comunione intrapresa dai pastori salentini ieri sera, all’inizio di una Settimana Santa così diversa, ma sempre intensa per fede e devozione.
Vincenzo Paticchio (*)
-
Martedì 31 marzo 2015
LE FIRME SONO IN CALO
Matteo Calabresi, responsabile del Servizio per la promozione del Sostegno economico alla Chiesa cattolica: "L'anello debole della promozione sono i sacerdoti che forse spinti dal pudore del 'non sappia la mano sinistra di ciò che fa la destra' evitano di parlare di risorse economiche e di denaro. Al contrario, i fedeli apprezzano molto che se ne parli"
I fondi dell’8x1000? Migliaia d’interventi per la carità e la pastorale a livello nazionale e nelle 226 diocesi italiane, soldi investiti in progetti caritativi e umanitari anche nei Paesi in via di sviluppo e per il sostentamento dei sacerdoti diocesani impegnati nelle parrocchie o in missione. Una vera e propria mappa della solidarietà.
Daniele Rocchi
-
Lunedì 30 marzo 2015
RAPPORTO OSSERVASALUTE 2014
Walter Ricciardi, direttore del Dipartimento di sanità pubblica del Policlinico "Agostino Gemelli" di Roma spiega le "urgenze": investimenti in prevenzione; migliore e più capillare informazione ai cittadini su salute, servizi, centri d'eccellenza; riorganizzazione dei servizi da parte delle Regioni. In futuro spetterà a loro definire i livelli essenziali e uniformi di assistenza
Fare fronte a sfide sempre più impegnative con risorse sempre più limitate: è il paradosso del Sistema sanitario nazionale (Ssn), realtà a macchia di leopardo con forti disuguaglianze tra regioni, in particolare nord e sud.
Giovanna Pasqualin Traversa
-
Lunedì 30 marzo 2015
BOCCIATI LE PEN E HOLLANDE
Parla Jérôme Vignon, presidente delle Settimane Sociali di Francia. Nei confronti del Front National "ha giocato la presa di coscienza del rischio e del pericolo che rappresenta un partito estremista e razzista". Il rifiuto della sinistra perché "ha sposato tesi libertarie e optato per una visione universalistica e individualista della politica che non è in armonia con l'identità e i valori religiosi"
La Francia volta pagina, dà un calcio all’attuale squadra di governo e sceglie di tornare al suo recente passato, dando quindi ragione al detto: “A volte ritornano”. Si potrebbero fotografare così i risultati delle elezioni dipartimentali (le nostre provincie) che hanno decretato domenica scorsa un vero e proprio trionfo del partito di Nicolas Sarkozy, l’Ump.
Maria Chiara Biagioni
-
Lunedì 30 marzo 2015
RAPPORTO CENSIS/UCSI
Accade che la notizia in sé abbia un valore sempre minore, perché sempre più spesso proviene anche da fonti non professionali. Abbandoniamo il modello della notizia come valore in sé. Sostituiamola con qualcosa che solo la competenza, l'esperienza e il ragionamento complesso possono assicurare, qualcosa di garantito dalla credibilità e dalla riconoscibilità dell'autore
Più del 70 per cento degli italiani si servono di internet, e il suo uso è cresciuto di quasi il 18 per cento solo nell’ultimo anno, nonostante la crisi economica. Proprio la crisi è la probabile causa della contrazione di altri consumi, come quello dei quotidiani, mentre la televisione è sempre vista dal 97 per cento della popolazione.
Andrea Melodia
-
Lunedì 30 marzo 2015
LA GUERRA IN YEMEN
Quella che ha avuto inizio, non è una guerra "qualsiasi". È la più temibile crisi internazionale degli ultimi anni. Sulle sorti del Paese più povero del Medioriente - che occupa una posizione strategica - si "gioca" lo scontro tra le due componenti dell'Islam. L'Europa e l'Occidente che fanno? Si barcamenano. Non decidono. Non prendono iniziative. Si limitano alle dichiarazioni e stanno a guardare
Come in tutte le guerre, anche in quella dello Yemen si consuma una strana alleanza: uno dei due schieramenti in campo è formato dalle milizie fedeli all’ex presidente Ali Abdullah Saleh e dagli houthi - seguaci dello zaidismo, la setta minoritaria dell’Islam sciita - che hanno governato il Nord del Paese per mille anni, fino al 1962.
Giovanni Lambertenghi
-
Lunedì 30 marzo 2015
VERSO IL CONVEGNO ECCLESIALE
Il cardinale Giuseppe Betori non ha dubbi: "La novità più forte del Papa è accettare fino in fondo la dimensione dell'umanità in cammino: l'Esodo non è alle nostre spalle, tutta l'esistenza dell'uomo è una chiamata a camminare". Non mete, dunque, ma "passi da fare uno dopo l'altro". E ancora: "La dinamicità aiuterà molto la Chiesa di Firenze, credo che aiuterà molto anche tutta la Chiesa italiana"
Per Papa Francesco, Firenze è “la città della bellezza”. Anche se lui non l’ha mai vista, come ha rivelato all’arcivescovo della diocesi toscana, il cardinale Giuseppe Betori, davanti alla Cappella Sistina, subito prima del Conclave. Il 10 novembre, questo desiderio si realizzerà, e Firenze diventerà la “capitale” della Chiesa italiana.
dall'inviata Sir a Firenze, M. Michela Nicolais
-
Lunedì 30 marzo 2015
LA SETTIMANA SANTA
Il sepolcro del male alla fine, non per forza umana ma divina, sarà svuotato. Liberato dal corpo martoriato dall'umanità, non piegato neppure dal peccato più grave degli uomini, Iddio mostra ovunque che il bene è possibile. Dio non è morto. Osa rivivere nell'umile e diffuso bene di tanti uomini. Non fa spettacolo. Ma è una foresta
La croce o il sepolcro vuoto? Nel Vangelo, nello scorrere degli eventi della Settimana Santa niente è frutto delle circostanze o del caso. Il tragico e il drammatico stanno di fronte all’amore, fatto Persona.
Bruno Cescon
-
Sabato 28 marzo 2015
CRISI DIMENTICATA
"È stato lasciato solo a gestire questa grande emergenza umanitaria", stigmatizza Matteo Bressan, autore con Laura Tangherlini, del libro "Libano nel baratro della crisi siriana". "I cristiani – spiega - militano in quattro partiti suddivisi in due blocchi: uno vicino all'Arabia Saudita e l'altro all'Iran. Questa divisione impedisce l'elezione della carica più importante assegnata ai cristiani"
Eroso da divisioni interne, per le quali non ha ancora un presidente, annodato a doppio filo con la confinante Siria, anch’essa segnata da un conflitto entrato da pochi giorni nel suo quinto anno, il Libano è sempre più nell’occhio del ciclone.
Daniele Rocchi
-
Sabato 28 marzo 2015
VERSO IL GIUBILEO
Una rilettura ragionata, a cavallo fra Antico e Nuovo Testamento. La parola misericordia compare circa 145 volte nella nuova traduzione della Bibbia Cei, anche se nelle lingue originali della Scrittura (l'ebraico e il greco) non esiste un'unica parola che corrisponde all'italiano misericordia, e ciò comporta una certa varietà di traduzione
Il biblista don Paolo Mascilongo, direttore dell’Ufficio catechistico della diocesi di Piacenza-Bobbio, docente di Sacra Scrittura al Collegio Alberoni di Piacenza e autore di diverse pubblicazioni di taglio biblico, interviene sul tema della “misericordia” al centro del Giubileo annunciato dal Papa.
Paolo Mascilongo (*)
-
Sabato 28 marzo 2015
L'OPINIONE DEL TERRITORIO
I settimanali cattolici, in uscita in questi giorni, guardano alle stragi dei cristiani perseguitati e ai ripetuti attentati, l'ultimo dei quali in Tunisia. "È un fenomeno che non si ferma al Medio Oriente - rilevano le testate Fisc – perché anche in Europa cresce la cristianofobia". E ancora: "Sembra non esserci fine all'orrore che attraversa il cammino della storia dei popoli"
“Ritornano i martiri”. È il leitmotiv che accomuna le riflessioni su quanto sta accadendo in tante parti del mondo, anche non lontane da noi. Tra gli altri argomenti affrontati dai settimanali: Settimana Santa, cronaca e vita delle diocesi.
Gigliola Alfaro
-
Le omelie del Papa a Santa Marta (Fonte: Radiovaticana.va)
Regione
Ultimi servizi




Servizio per abbonati
Fatti e Pensieri
Dal 30 marzo al 5 aprile 2015
ifeelCUD
15/04/2014
Altri Media Cattolici
Avvenire
TV2000
Radio InBlu
Vatican.va
Chiesa Cattolica Italiana
FISC
Il sito di Firenze 2015
Commento al Vangelo