Lunedì 25 Maggio 2015 
seguici su Twitter
sir su youtube
Quotidiano
Italiano
English
ifeelCUD
15/04/2014
Mediacenter
Europe [FREE]

N. 36 del 20 maggio 2015

N. 36, May 20, 2015
Venerdì 22 maggio 2015
EDITORIALE
Il 22 maggio i cittadini dell'isola verde chiamati al referendum sul "matrimonio omosessuale". Politica: alle urne Polonia e Spagna
Gideon F. De Wit - Sir Europa (Paesi Bassi)
-
Venerdì 22 maggio 2015
SPAGNA
Rapporto di "Professionisti per l'etica" sul livello di istruzione nel Paese, gli investimenti, le differenze tra le comunità territoriali
-
Venerdì 22 maggio 2015
REPUBBLICA CECA
Preparativi in corso per il Congresso eucaristico nazionale. Per una fede profonda, "lievito" della vita personale e sociale
-
Venerdì 22 maggio 2015
PRINCIPATO DI MONACO
L'"Opera di suor Maria" assiste persone indigenti e anziani soli. Fra carità concreta e raccolte di fondi. Una realtà lontana dai riflettori
-
Venerdì 22 maggio 2015
EDITORIAL
On May 22 the citizens of the green island will vote in the referendum on "gay marriage." Politics: Poland and Spain to the polls
Gideon F. De Wit, Sir Europe (The Netherlands)
Venerdì 22 maggio 2015
SPAIN
Professionals for Ethics Report on the education level in the Country, investments, differences between territorial communities
Venerdì 22 maggio 2015
CZECH REPUBBLIC
Ongoing preparations for the national Eucharistic Congress. For a profound faith, "leaven" of personal and social life
Venerdì 22 maggio 2015
PRINCIPALITY OF MONACO
The "Works of Sister Mary": assistance to indigents and lonely old people. Concrete charity and fund collections. Distant from the limelight
Sabato 23 maggio 2015
PROCLAMATO BEATO
-
Sir
Sabato 23 maggio 2015
VEGLIA DI PENTECOSTE
“Ci sono più martiri nella Chiesa oggi che nei primi secoli”, “tanti fratelli e sorelle esiliati o uccisi per il solo fatto di essere cristiani”. Papa Francesco ha nel cuore le sofferenze dei cristiani perseguitati nel mondo e ne ha fatto un leit-motiv di tante sue riflessioni. La Conferenza episcopale italiana, con il suo presidente Angelo Bagnasco, ha avuto l’intuizione di dedicare ai “martiri contemporanei” la veglia di Pentecoste che si terrà questa sera, 23 maggio. Un’intuizione felice: grazie anche al lancio sui social network con l’hashtag #free2pray abbiamo registrato una partecipazione corale da parte di tutte le diocesi italiane, di associazioni e movimenti. Un grande risultato soprattutto ecclesiale, prima che comunicativo. “Imploriamo il Signore - si legge nella nota diramata il 7 maggio scorso dalla presidenza Cei -, inchiniamoci davanti al martirio di persone innocenti, rompiamo il muro dell’indifferenza e del cinismo, lontano da ogni strumentalizzazione ideologica o confessionale”. L’invito ha colto nel segno perché i tragici fatti che si susseguono nel mondo e che mettono in pericolo la libertà religiosa, interrogano profondamente le nostre coscienze. Ne ricordiamo, in queste ore di silenzio e di preghiera, solo alcuni: i 147 studenti kenyoti trucidati nel campus universitario di Garissa da Al Shabaab, i 21 egiziani copti sgozzati in Libia dall’Isis, le centinaia di vittime senza nome massacrate da Boko Haram in Nigeria, i caduti sotto i colpi di mortaio dei ribelli ad Aleppo, i 22 fedeli uccisi a Youhanabad (Pakistan) mentre pregavano in chiesa, i sacerdoti rapiti in Medio Oriente di cui non si conosce la sorte. La loro testimonianza di carne e di sangue non ci può lasciare indifferenti: come scrivono i nostri vescovi, “costituisce per tutti una ragione di incoraggiamento al bene e di resistenza al male” e, trattandosi di cristiani di Chiese e tradizioni diverse, anche di spinta all’unità al di là di ogni divisione. Se la Chiesa è un unico corpo, la ferita di ognuno è anche ferita dell’altro: lo hanno capito bene le comunità, le associazioni e i movimenti che partecipando questa sera alle iniziative proposte da diocesi e parrocchie porteranno su di sé un po’ del peso di queste ferite con una implorazione orante contro questa barbarie e porgeranno sostegno e vicinanza a questi nostri fratelli. Un grande gesto di preghiera corale perché la preghiera è la leva che il nostro buon Dio ci ha donato per sollevare la terra.
-
Prima Pagina [FREE]
Sabato 23 maggio 2015
I LAVORI DEL C9
Marcello Semeraro, vescovo di Albano e segretario del Consiglio di cardinali, ha incontrato il Consiglio nazionale della Fisc e alcuni direttori dei settimanali cattolici: "Il percorso è irreversibile: è difficile tornare indietro. E se ciò dovesse avvenire, significherebbe tradire il soffio dello Spirito Santo". E ancora: "Ci sono tre verbi per quanto si sta facendo: riorganizzare, semplificare, razionalizzare"
Il Consiglio nazionale della Fisc, allargato ad alcuni direttori dei settimanali cattolici, è stato accolto ad Albano da monsignor Marcello Semeraro, segretario del Consiglio di cardinali, il cosiddrtto C9. Un’occasione preziosa per fare il punto sul processo di riforma della Curia, ma non solo, tenacemente voluto da papa Francesco.
Vincenzo Corrado
-
Sabato 23 maggio 2015
SCIENZA E FEDE
Lo scienziato italiano Mauro Ferrari è al timone del Methodist Research Institute di Houston. Tra i suoi studi quello sulle nanotecnologie applicate alla medicina per la lotta ai tumori. Da matematico e ingegnere alla terza laurea in medicina, dopo la morte della moglie per tumore a soli 32 anni. L’incontro col dolore e la fede. L’umiltà dinanzi alla creazione e le impronte di Dio nelle scoperte
A colloquio con Mauro Ferrari, lo scienziato italiano, considerato tra i massimi esperti della bio-ingegneria. È’ presidente e amministratore delegato del Methodist Research Institute di Huston, in Texas, uno dei primi dieci ospedali degli States: 1200 dipendenti, milioni di dollari di investimenti in campo medico e una équipe di ricercatori da tutto il mondo, molti anche dall’Italia.
Tamara Ciarrocchi
-
Sabato 23 maggio 2015
BRESCIA ALLO SPECCHIO
Il Festival della comunità (31 maggio-5 giugno) che avrà il cuore nella Festa del Corpus Domini, con lo stile di una Chiesa che non intende rivendicare spazi, ma aiutare a sostenere i processi di condivisione nella città. Una sosta fatta di arte e cultura per non disperdere il senso di un cammino comune
Massa, folla, pubblico, gruppo e comunità. Mentre ci prepariamo a vivere in città il Festival della comunità (31 maggio-5 giugno) e che avrà il cuore nella Festa del Corpus Domini, mi piacerebbe riflettere, almeno un poco, su qual è la reale percezione del nostro vivere sociale insieme, come bresciani.
Adriano Bianchi
-
Sabato 23 maggio 2015
L'OPINIONE DEL TERRITORIO
I settimanali cattolici, in uscita in questi giorni, guardano alle prossime elezioni amministrative. "Il voto regionale - rilevano le testate Fisc - ha una valenza che va ben al di là del risultato nei singoli territori e va seguito, anche per questo, con attenzione"
Tra gli altri argomenti affrontati dai settimanali: il Papa alla Cei, prima guerra mondiale cronaca e vita delle diocesi. Proponiamo una rassegna degli editoriali giunti ad oggi in redazione.
Gigliola Alfaro
-
Sabato 23 maggio 2015
ASSISTENZA VOLONTARIA
L’Associazione italiana registri tumori (Airtum) stima che nel 2014 siano stati diagnosticati 366mila nuovi tumori: mille nuovi casi al giorno. Il caso positivo della Fondazione Ant Italia Onlus che ha portato nelle case di oltre 106mila malati di tumore in nove diverse regioni italiane un’assistenza socio-sanitaria gratuita, completa, continuativa e integrata
L’assistenza volontaria ai malati colpiti da un tumore, anche considerando l’allungamento dell’età della vita e l’incremento del numero delle persone anziane colpite, è un’attività che sarà sempre più importante e decisiva, sia per alleviare le sofferenze delle famiglie sia per diffondere l’esigenza della diagnosi precoce.
Benedetto Riga
-
Venerdì 22 maggio 2015
PROGETTO POLICORO
Decisivo il contributo della comunità ecclesiale: prestati dai parrocchiani 100mila dei 400mila euro necessari a metter su l'impresa. Garanti il parroco e il responsabile del Progetto Policoro. Ora i giovani stanno imparando il mestiere e accanto a loro c'è un anziano pastaio che metterà a disposizione la sua esperienza. La soddisfazione dell'arcivescovo, Francesco Alfano
Il bene è contagioso. Lo dimostra la storia di sei giovani di Gragnano (diocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia), che grazie al Progetto Policoro e al sostegno della comunità ecclesiale possono guardare al futuro con speranza.
Gigliola Alfaro
-
Venerdì 22 maggio 2015
ALLARME PER PALMIRA
Isber Sabrine, trentenne archeologo siriano, ha fondato l'ong "Heritage for Peace" con sede a Girona (Spagna): "Siamo impegnati a dialogare con tutti, dal Regime all’Opposizione". E ancora: "Abbiamo censito 1.200 siti artistici. Questo elenco, con tanto di coordinate, è ora in mano anche degli Usa, che guidano la coalizione anti Isis perché non bombardino i monumenti". Lotta al contrabbando di reperti
Un “esercito di combattenti per l’arte” impegnati sul campo a proteggere e salvaguardare il patrimonio culturale della Siria, messo in grave pericolo dal conflitto e dagli attacchi dei jihadisti dello Stato Islamico (Isis). Un esercito armato solo di “volontà e determinazione”, composto da qualche centinaio di ‘soldati’ senza uniforme, armati solo di amore per il patrimonio artistico e storico siriano.
Daniele Rocchi
-
Venerdì 22 maggio 2015
CERTEZZE INCRINATE
La maggioranza dei turchi all’estero si attiene alla versione ufficiale: solo episodi. Ma i giovani si fanno tante domande. Un deputato di origini turche, Cem Oezdemir, vice presidente del partito dei verdi, con un altro politico, Cenzig Landar, ha sollecitato una commissione per far luce su quelle lontane vicende e stabilire la verità e, con essa, riconciliare i popoli turco e armeno
Sembra ormai che da parte dei più importanti esponenti politici di Ankara sia obbligatoria una tappa elettorale in Germania ogni volta in cui si vota in Turchia, dove il 7 giugno prossimo sarà rinnovato il Parlamento.
Angelo Paoluzi
-
Regione
Ultimi servizi




Servizio per abbonati
Fatti e Pensieri
Dal 18 al 24 maggio 2015
Pellegrini nel Cyberspazio
Altri Media Cattolici
Avvenire
TV2000
Radio InBlu
Vatican.va
Chiesa Cattolica Italiana
FISC
Il sito di Firenze 2015
Commento al Vangelo