Legalità: “Libero Cinema in Libera Terra”, da settembre il “viaggio” continua nei beni confiscati alle mafie

A settembre la carovana di “Libero Cinema in Libera Terra”, il festival promosso da Cinemovel e Libera e realizzato in collaborazione con MYmovies, tornerà nei beni confiscati alle mafie. “Dopo la tre giorni di luglio – afferma Elisabetta Antognoni, presidente di Cinemovel -, il viaggio di ‘Libero Cinema in Libera Terra’ proseguirà nel mese di settembre, periodo di vendemmia che vede tante cooperative impegnate sui beni confiscati. Nelle 6 tappe in programma dal 14 al 20 settembre, che toccheranno Lombardia, Toscana, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, il format ‘Diritti al Nuovo Mondo. Libero Cinema Incontra’ sarà trasmesso sulla piattaforma di MYmovies live direttamente dai territori, con lo spazio condotto dal giornalista Enrico Fontana e la proiezione dei film”.
Gli incontri si terranno alle 20.45 e la proiezione dei film seguirà alle 21.30.
“Libero Cinema in Libera Terra” torna così sui beni confiscati e restituiti alla legalità, dove incontrerà donne e uomini che ogni giorno si misurano con le fatiche e le speranze del cambiamento. Prima dello streaming dei film, tanti saranno gli interventi sui temi della memoria e dell’accesso a una corretta informazione, dei diritti universali dell’infanzia, delle donne, degli uomini, della lotta al caporalato e della tutela dei lavoratori, dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale.
Il programma delle serate di settembre è disponibile su www.mymovies.it/live/cinemovel, prenotazioni a partire dal 1° settembre.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy