Incontro Cei sul Mediterraneo: Decaro (sindaco Bari), “ancora una volta la città protagonista di un evento simbolico”

“La comunità barese è felice in queste ore perché la città diventa ancora una volta protagonista di un evento che ha una valenza simbolica ed evocativa. Nell’incontro con i sindaci il Papa ci disse che non era il momento di alzare la torre ma di allargare la piazza, di creare relazioni, di stare insieme”. Lo ha detto oggi il sindaco di Bari, Antonio Decaro, alla conferenza stampa per la presentazione dell’Incontro “Mediterraneo, frontiera di pace”, promosso dalla Cei a Bari dal 19 al 23 febbraio. Decaro ha ribadito che, “attraverso la presenza dei vescovi, si darà un messaggio di accoglienza, dialogo e tolleranza. Affinché il Mare nostrum torni ad essere percorso di pace e speranza”. Sulla presenza del Papa a Bari, il 23 febbraio, dopo l’incontro nell’estate del 2018, ha evidenziato: “Il Papa torna dopo due anni a Bari ancora con una preghiera di pace per raggiungere i potenti del mondo ma anche i popoli che si affacciano sul Mediterraneo”. Il sindaco di Bari ha voluto ricordare come il Papa viene qui “perché è la città di San Nicola, perché geograficamente al centro del Mediterraneo ma anche perché qui c’è una diocesi molto dinamica dal punto vista pastorale e attenta sul piano teologico. Proprio per questo regaleremo un libro di Antonio Beatillo (storico e teologo barese del cinquecento, ndr) che dice che l’importanza della nostra città deriva anche dalla presenza di pastori attenti alla comunità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy