Caporalato: Roma, si presenta il progetto “Lavoro stagionale – dignità e legalità”

Il progetto “Lavoro stagionale – dignità e legalità” finalizzato a contrastare il caporalato nel lavoro stagionale in agricoltura avviato dalla Fondazione “Osservatorio Agromafie”, insieme a Coldiretti e Anci, e coordinato da Giovanni Salvi, procuratore generale della Corte di Cassazione, sarà presentato martedì 18 febbraio, alle ore 15, a Palazzo Rospigliosi, in via XXIV Maggio a Roma.
Il lavoro stagionale rappresenta la componente prevalente dell’occupazione nelle campagne dove il contributo dei lavoratori stranieri è divenuto determinante. “Scopo del progetto – si legge in una nota – è di migliorare la disciplina e gestione del lavoro stagionale, al fine di assicurare condizioni di lavoro dignitose e legali, e, al tempo stesso, di consentire alle imprese agricole di sostenere la concorrenza internazionale”. Per l’occasione verrà apparecchiata la “tavola dello sfruttamento globale” che espone gli alimenti più a rischio presenti sugli scaffali.
All’evento promosso da Ettore Prandini, presidente Coldiretti, Gian Carlo Caselli, presidente del comitato scientifico della Fondazione “Osservatorio Agromafie”, e Enzo Bianco, presidente del Consiglio nazionale di Anci, parteciperanno, tra gli altri, oltre al presidente dell’Inps Pasquale Tridico, Teresa Bellanova, ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali; Alfonso Bonafede, ministro della Giustizia; Nunzia Catalfo; ministro del Lavoro e delle Politiche sociali; Luigi Di Maio, ministro degli Esteri; Luciana Lamorgese, ministro dell’Interno.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy