Ucraina: Unicef, assistenza umanitaria in denaro a 350.000 bambini

350.000 bambini sono stati aiutati in Ucraina con il programma di assistenza umanitaria in denaro dell’Unicef intitolato “Spilno”, lanciato il 31 marzo 2022 insieme al Ministero delle Politiche sociali. Il programma è stato creato per rispondere alle esigenze delle famiglie con bambini, che sono tra i gruppi più vulnerabili in Ucraina. Da allora, l’Unicef ha distribuito 125 milioni di dollari e raggiunto 350.000 bambini, tra cui 35.000 minorenni con disabilità, che vivono in 120.000 famiglie. “Questo programma aiuta le famiglie in crisi a fare ciò che ritengono sia meglio per i loro figli”, ha dichiarato Murat Sahin, rappresentante dell’Unicef in Ucraina. “Nessuno meglio di un genitore o di un tutore è in grado di decidere come ottenere il massimo da questo sostegno”. Il programma Spilno dà la priorità alle famiglie con tre o più figli e a quelle che crescono almeno un bambino con disabilità in tutta l’Ucraina. Il gruppo target di beneficiari si basa su un rapporto sulla povertà infantile del 2020, che ha rilevato che il 47% delle famiglie ucraine vive in condizioni di povertà. Tra queste, l’81% delle famiglie con tre o più figli viveva al di sotto della soglia di povertà nazionale. Le famiglie possono registrarsi per l’assistenza e ricevere una risposta rapida attraverso una piattaforma online, con i candidati selezionati che ricevono una sovvenzione incondizionata. Una linea telefonica dedicata creata per assistere coloro che incontrano difficoltà nel presentare la domanda online, è stata fondamentale per supportare il processo di richiesta e consultare le famiglie vulnerabili sulle sovvenzioni in denaro. Il programma di assistenza in denaro di Spilno non sarebbe possibile senza i finanziamenti forniti dal governo italiano, dalla Spagna, dalla Swedish international development agency, dallo United nations central emergency response fund e dall’Unione europea, oltre che dal sostegno di aziende e donatori di tutto il mondo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy