Diocesi: mons. Fragnelli (Trapani), “maggiore impegno per l’evangelizzazione”

Al termine della Messa per la solennità della Madonna di Trapani, patrona della diocesi, il vescovo Pietro Maria Fragnelli ha annunciato alcune nomine. “Lasciate che io faccia conoscere alla comunità diocesana alcune novità relative al nuovo anno pastorale – ha detto -. So bene che si tratta di novità che possono dare gioia e nello stesso tempo sofferenza. Sono frutto di un dialogo continuo con i sacerdoti e con molti laici. Le consegno come frutto della preghiera mia e di tante persone, frutto maturato con il solo scopo di valorizzare al meglio i sacerdoti di cui dispone la nostra diocesi e di servire meglio la vita spirituale del nostro popolo, cogliendo le sfide che siamo chiamati ad affrontare”. Il vescovo si è prima soffermato sui saluti e ringraziamenti ai religiosi che lasciano la diocesi. Saluto anche per mons. Alessandro Damiano, arcivescovo coadiutore eletto di Agrigento, la cui ordinazione episcopale avverrà il prossimo 5 settembre ad Agrigento. Questa elezione di don Alessandro ha reso necessario un processo di riorganizzazione della diocesi. Al posto di mons. Damiano sono subentrati come vicario generale, don Alberto Genovese, e come vicario giudiziale, don Fabio Angileri. “I cambiamenti – ha sottolineato il vescovo – sono ispirati dal desiderio di maggiore impegno della diocesi per l’evangelizzazione sia per mezzo della vita parrocchiale e sia attraverso le ministerialità vecchie e nuove (della bellezza, della carità, della famiglia) che si impongono alla nostra attenzione diocesana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy