Papa Francesco: Angelus, “è brutto vedere quando nella Chiesa le persone che hanno autorità cercano i propri interessi”

“È brutto vedere quando nella Chiesa le persone che hanno autorità cercano i propri interessi”. Lo ha detto, a braccio, il Papa, durante l’Angelus di oggi, in cui ha affermato: “Anche nella Chiesa si può essere tentati di fare i propri interessi”. L’autorità, nella Chiesa, ha ricordato Francesco, consiste “nel servire, non nello sfruttare gli altri”. “Quello che è vero, nobile, giusto, puro, amabile, onorato, ciò che è virtù e merita fede, sia oggetto quotidiano del nostro impegno”, l’invito del Papa, sulla scorta di San Paolo. “È l’atteggiamento dell’autorità e anche di ognuno di noi”, ha sottolineato: “Perché ognuno di noi, anche nel suo piccolo, ha un’autorità”, ha aggiunto a braccio. Al termine dell’Angelus, un omaggio, ancora fuori testo, alle Guardie svizzere, le cui nuove reclute presteranno giuramento oggi pomeriggio: “Questi ragazzi sono bravi! Le Guardie svizzere fanno un percorso di vita e di servizio alla Chiesa e al Sommo Pontefice. Sono ragazzi bravi che vengono qui per due, tree, quattro anni in più. Vi chiedo un caloroso abbraccio per la Guardia svizzera!”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy