Ue: Comitato economico e sociale, in plenaria dibattito sull’Anno europeo della gioventù

La prima plenaria 2022 del Comitato economico e sociale europeo (Cese/Eesc) si aprirà il 19 gennaio con un dibattito sull’Anno europeo della gioventù insieme a Kjær Bathel, giovane “leader europea”, la presidente del Forum europeo della gioventù Silja Markkula e Miriam Teuma, presidente del Comitato per la gioventù del Consiglio d’Europa. Con il segretario di Stato francese per gli affari europei Clément Beaune invece si terrà il consueto dibattito sulle priorità del semestre di presidenza. Altri temi nei dibattiti che si concluderanno il 20 gennaio, sono “stato di diritto e recovery fund” e un parere d’iniziativa, che chiede “sanzioni elevate e dissuasive in caso di carenze sistematiche rispetto allo Stato di diritto” e chiede che “i programmi di rilancio degli Stati membri indichino le misure volte a rafforzare lo Stato di diritto”. Altro tema sarà “un nuovo modello di assistenza agli anziani: imparare dalla pandemia” con la proposta di istituire un “osservatorio europeo per l’assistenza agli anziani”, mentre si attende l’annunciata strategia europea per l’assistenza: l’urgenza del problema è dovuta al fatto che più di un quarto della popolazione avrà oltre 65 anni entro il 2050 e raddoppieranno rispetto a oggi gli ultraottantenni. Si dibatterà inoltre di “dialogo sociale come strumento di promozione della salute e sicurezza sul lavoro”, della direttiva sulla tassazione dell’energia, di politica economica della zona euro 2022, di “sicurezza alimentare e sistemi alimentari sostenibili”. Si potranno seguire i lavori della plenaria in diretta al seguente link.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy