Commissione Ue: raccomandazione su “apprendimento della sostenibilità ambientale”. Passi verso il Green deal europeo

Gli Stati membri, le scuole, gli istituti di istruzione superiore, le organizzazioni non governative e tutti gli erogatori di istruzione sono incoraggiati a “fornire ai discenti conoscenze e competenze sulla sostenibilità, sui cambiamenti climatici e sull’ambiente”. Per questo la Commissione ha preparato una raccomandazione “sull’apprendimento della sostenibilità ambientale”, in linea con il quadro europeo delle competenze in materia di sostenibilità pubblicato dal Centro comune di ricerca, che indica le competenze necessarie per la transizione verde: “il pensiero critico, l’adozione di iniziative, il rispetto della natura e la comprensione dell’impatto di azioni e decisioni quotidiane sull’ambiente e sul clima planetario”. È tempo di “porre la sostenibilità al centro dei sistemi di istruzione e formazione”, ha spiegato la commissaria per i giovani e l’istruzione Mariya Gabriel “per dare “opportunità per comprendere che cos’è la sostenibilità ambientale e prendere iniziative a suo favore, per proteggere il nostro pianeta e il nostro futuro”. Le indicazioni si muovono su diversi piani: dalla definizione di programmi didattici, alla partecipazione attiva di studenti e personale scolastico, alla gestione degli edifici scolastici fino agli investimenti. Tutto ciò, fa notare la Commissione, risponde anche a una precisa richiesta dei giovani che in un’indagine Eurobarometro hanno indicato come priorità dell’UE nei prossimi anni la protezione dell’ambiente e la lotta contro i cambiamenti climatici (67 %), seguita dal miglioramento dell’istruzione e della formazione (56 %). La proposta della Commissione dovrà essere discussa dagli Stati membri e adottata dai ministri dell’istruzione dell’Ue.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy