Coronavirus Covid-19: Spallanzani, Niccolò negativo ai test, coniugi cinesi migliorano in terapia intensiva. Giovane ricercatore in ottime condizioni in osservazione

“I due cittadini cinesi provenienti dalla città di Wuhan, casi confermati di infezione da nuovo coronavirus, continuano a essere ricoverati nella terapia intensiva del nostro Istituto. Sono stabili e in progressivo miglioramento le condizioni generali di entrambi”. Lo comunica nel bollettino medico diffuso a fine mattinata la Direzione sanitaria dell’Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, aggiungendo che Niccolò, il ragazzo italiano proveniente dalla città di Wuhan, “continua ad essere in buone condizioni di salute. I tamponi naso-faringei effettuato nella giornata del 15 e del 16 febbraio, sono risultati negativi per la ricerca del nuovo coronavirus e di altri eventuali agenti patogeni. Il ragazzo continua ad essere sereno e di ottimo umore”. “Ottime condizioni di salute” anche per il giovane ricercatore italiano “proveniente dalla Cecchignola, caso confermato di infezione da nuovo coronavirus”, che “continua ad essere ricoverato in osservazione”. Presso l’accettazione dello Spallanzani sono stati valutati ad oggi 68 pazienti sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus. “Di questi, 59, risultati negativi al test, sono stati dimessi. Nove pazienti sono tutt’ora ricoverati: tre sono casi confermati (la coppia cinese ed il giovane proveniente dal sito della Cecchignola). Un paziente sottoposto a test per la ricerca del nuovo coronavirus in attesa di risultato. Cinque pazienti rimangono comunque ricoverati per altri motivi clinici”, conclude il bollettino.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy