Ucraina: Sigov (filosofo), “viaggio Pontefice a Kiev pellegrinaggio della sofferenza”

Costantin Sigov, filosofo ucraino (Foto Sir)

(da Rimini) “Diversi leader di grandi Paesi del mondo sono già stati a Kiev, lo stesso segretario generale dell’Onu è stato in Ucraina due volte. Spero che un grande leader spirituale come Papa Francesco possa presto visitare il nostro Paese”: è quanto dichiarato al Sir dal filosofo Constantin Sigov in questi giorni a Rimini per partecipare al Meeting di Comunione e Liberazione. Sigov fa parte dell’equipe che sta organizzando il viaggio di Papa Francesco a Kiev, ma non rivela nulla riguardo al programma. “Tecnicamente – ha affermato – non è un viaggio difficile, Draghi e altri leader europei sono già venuti, quindi è possibile. Il popolo ucraino aspetta con ansia Papa Francesco per questo pellegrinaggio nei luoghi della sofferenza della popolazione provata dalla guerra. Sui carri armati russi – ha aggiunto il filosofo – è disegnata una Z, l’ultima lettera dell’alfabeto latino. Questo è un segno inviato chiaramente all’Occidente, all’Europa. Non è un segnale agli ucraini. Nell’alfabeto cirillico, infatti non esiste la lettera Z. L’impero neo sovietico considera l’Europa una concorrente. E a dicembre di quest’anno saranno 100 anni dalla nascita dell’Unione Sovietica”. Si tratta – ha aggiunto il filosofo – di un pellegrinaggio che si lega a quello compiuto da san Giovanni Paolo II, a giugno del 2001, e parlerà della sofferenza dei bambini ucraini – e di quelli di tutto il mondo – a partire da ciò che potrebbe vedere o incontrare a Irpin o Bucha, per esempio”. Per Sigov sarà “un messaggio a tutta la famiglia umana. È l’antropologia della dignità di san Giovanni Paolo II che conosceva l’Ucraina e la sua storia”. L’auspicio di Sigov è che il viaggio papale a Kiev possa compiersi prima di quello, già annunciato, in Kazakhstan (dal 13 al 15 settembre) dove Francesco parteciperà al VII “Congress of Leaders of World and Traditional Religions”. In questa sede potrebbe avere luogo l’incontro con il patriarca di Mosca, Kirill.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy