Papa Francesco: arrivato nella stadio di Erbil per la messa finale

Papa Francesco – con circa un’ora di ritardo sulla tabella di marcia, per il calore festoso della gente che lo ha acclamato lungo il tratto dall’aeroporto allo stadio percorso in automobile – è arrivato ad Erbil, capitale del Kurdistsan iracheno, per presiedere la Messa nello stadio Franso Hariri, ultimo impegno pubblico della sua “tre giorni” in Iraq. Al termine della Messa, l’arcivescovo caldeo di Erbil, mons. Bashar Matti Warda, rivolge un indirizzo di saluto e di ringraziamento al Santo Padre. Quindi, prima della benedizione finale, il Santo Padre rivolge ai fedeli e ai pellegrini presenti alcune parole di saluto. Dopo essersi congedato dall’arcivescovo di Erbil, dal presidente e dal Primo Ministro della Regione Autonoma del Kurdistan Iracheno, Francesco lascia lo stadio  in auto all’aeroporto di Erbil da dove sale a bordo di un aereo delle linee Iraqi Airways diretto all’Aeroporto di Baghdad. Quindi rientra in auto
alla nunziatura apostolica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy