America Latina: mons. Cabrejos (presidente Celam), “riconoscere l’altro come fratello e promuovere sviluppo umano integrale”

“Iniziamo questo nuovo anno 2020 convinti che possiamo vivere in armonia, pace e speranza, per la costruzione e il consolidamento delle nostre famiglie e della società, con dignità, rispetto, inclusione, uguaglianza e giustizia”. Questo l’augurio per il nuovo anno espresso dal presidente del Consiglio episcopale latinoamericano (Celam), mons. Miguel Cabrejos Vidarte, arcivescovo di Trujillo e anche presidente della Conferenza episcopale peruviana. Tutto ciò “sarà possibile nel momento in cui riconosciamo l’altro come un vero fratello, specialmente il più debole e vulnerabile, rispettando e promuovendo i suoi diritti e creando condizioni e modelli di società che promuovano lo sviluppo umano integrale e la permanente custodia della casa comune”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy