Quotidiano

EUROPA
Von der Leyen fa il bis. Fitto programma: promesse e silenzi. E l’Europa va avanti

Dal Parlamento europeo, riunito a Strasburgo, è giunta la conferma del secondo mandato per la politica tedesca alla guida della Commissione Ue. Ha ottenuto l’appoggio di (quasi tutti i) popolari, socialdemocratici, liberali e verdi. In emiciclo ha portato un ampio programma su Ucraina, sicurezza e difesa, economia; cenni al “pilastro sociale’, poco sulle migrazioni, nessuna indicazione sul bilancio comunitario. Dalla sua elezione il segnale che l’integrazione europea può continuare: sovranisti fuori dai giochi.

Aree interne
Accrocca: “La pastorale non può essere fatta su un modello unico”
Accrocca: “La pastorale non può essere fatta su un modello unico”

“La pastorale non può essere fatta su un modello unico o progetti pastorali pensati per realtà urbane, non c’è solo quello, anzi non c’è principalmente quello”. A conclusione dell’appuntamento, abbiamo chiesto a mons. Felice Accrocca, arcivescovo di Benevento e ideatore degli incontri dei vescovi delle aree interne, un bilancio della riunione, alla quale sono intervenuti il presidente e il segretario generale della Cei e una trentina di presuli da 14 regioni italiane. Al centro della riflessione le tre proposte concrete di mons. Brambilla.

Milano
Comune e Fom insieme per promuovere attività educative inclusive
Comune e Fom insieme per promuovere attività educative inclusive

Un accordo di collaborazione per potenziare le attività educative inclusive e per rafforzare le azioni di contrasto alle povertà educative: oggi la Giunta di Milano ha approvato le linee guida del protocollo d’intesa tra il Comune e la Fondazione oratori milanesi (Fom) che, spiega un comunicato, “rilancia un rapporto virtuoso che vuole trovare nuovi strumenti di collaborazione e di reciproco supporto”. Per don Stefano Guidi, la convenzione riconosce che “gli oratori della città sono un soggetto sociale specifico”.

Anno della Preghiera / 1
Com'è giunta l'ora della preghiera nella mia vita
Com'è giunta l'ora della preghiera nella mia vita

Nel luogo dove l’unica misura diventano i tuoi passi, dove ben presto ogni movimento fatica a mantenere la naturalezza, osservi, inesorabilmente, un corpo, in dialogo con le anonime fragilità, trasformarsi; nulla può essere rimosso, soltanto rimisurato: giorno, alba, mattino, sera, colazione, pranzo, cena e ogni altra attività mondana, non sono più dove li hai lasciati…non sei più a casa tua!

Solidarietà fra popoli
Mediterraneo: un mare che unisce i giovani per un futuro di pace
Mediterraneo: un mare che unisce i giovani per un futuro di pace

A un anno dall’insediamento torna a riunirsi in presenza il Consiglio dei giovani del Mediterraneo. Promosso dalla Cei con l’obiettivo di promuovere la fratellanza e l’accoglienza reciproca e per incoraggiare il dialogo e la solidarietà fra i popoli di fedi e culture differenti che si affacciano sul Mare Nostrum. Fino a domenica 21 luglio i 34 consiglieri, provenienti da contesti economici e socio-politici molto diversi tra loro, si confronteranno e condivideranno esperienze.

Aree interne
Vescovi: "In futuro potrà esserci anche una nuova pastorale rurale"

Un ringraziamento anzitutto a Dio “per il dono dell’esperienza che ci ha dato di vivere, fatta di comunione e sinodalità concreta: l’amicizia, lo scambio sereno e fecondo, i momenti di distesa fraternità condivisi sono il valore aggiunto, la cifra peculiare di questa esperienza che porteremo con noi”. Lo rivolgono i circa 30 vescovi delle aree interne, riuniti ieri e oggi a Benevento, alla fine dell’incontro.

Aree interne / 1
Zuppi:
Zuppi: "Sono il presente e indicano il futuro"

“Solo insieme troviamo le soluzioni, sia come Chiesa che come Paese”. Lo ha affermato oggi il card. Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna e presidente della Conferenza episcopale italiana, che ha invitato ad avere uno “sguardo unitario” intervenendo all’incontro dei vescovi delle “aree interne”. Il porporato ha messo in evidenza l’importanza delle “aree interne che hanno la forza di essere comunità, luoghi dove i legami si rinsaldano e ci si ritrova”.

Aree interne / 2
Brambilla:
Brambilla: "Un tempo nuovo di invenzione"

“L’immaginazione di nuovi modelli e tentativi deve avere chiara la coscienza della direzione nella quale s’intende andare: occorre immaginare la missione della Chiesa come l’opera sinfonica di molti ministeri e come la presenza variegata di tante figure nella vita civile, nel lavoro, nell’economia, nella cultura, nel volontariato, nella carità e nella politica”. Lo ha detto mons. Franco Giulio Brambilla, vescovo di Novara, intervenendo all’incontro dei vescovi delle “aree interne”.

Stati Uniti
La sorpresa di Trump: un possibile vicepresidente cattolico?
La sorpresa di Trump: un possibile vicepresidente cattolico?

Un vice presidente cattolico. È questa la sorpresa che Donald Trump, candidato repubblicano alla Casa Bianca per il 2024 ha preparato nel primo giorno della convention del partito a Milwaukee. J.D.Vance, senatore dell’Ohio, affiancherà Trump alla guida del Paese e sarà il secondo vice presidente cattolico se gli statunitensi sceglieranno il Grand Old Party (GOP) nelle urne a novembre. Il primo vicepresidente è stato Joe Biden sotto i due mandati di Obama.

Africa
Genocidio in Ruanda: trent'anni dopo
Genocidio in Ruanda: trent'anni dopo

Trent’anni fa, il 16 luglio 1994 viene dichiarata ufficialmente la fine della guerra in Ruanda e di uno dei genocidi che hanno caratterizzato il XX secolo. Forse il più cruento in rapporto al tempo e alla popolazione. In tre mesi morirono tra gli 800 mila e 1,2 milioni di persone su una popolazione di circa 7 milioni per la gran parte uccisi a colpi di machete o mazze chiodate. Intervista a don Oscar Kagimbura, segretario generale di Caritas Ruanda.

Attentato a Trump
Presidente dei vescovi Usa: "La violenza non è mai una soluzione"

Si è pregato per Donald Trump, ieri, in tante chiese americane. Si è pregato per l’ex presidente dopo l’attentato di cui è stato vittima sabato, durante un comizio in Pennsylvania e per tutto il Paese. Lo aveva chiesto la conferenza episcopale statunitense, per bocca del suo presidente l’arcivescovo Timothy P. Broglio, che in un comunicato aveva condannato la violenza politica spiegando che “non è mai la soluzione ai disaccordi politici”.

Ventimiglia
Migranti presi a cinghiate. "Dov’era l’uomo?"

Le immagini che sono passate nei tg e nei talk show dei dodici ragazzi eritrei fanno inorridire. Di fronte alla ricerca di speranza e ad un fenomeno che sta assumendo dimensioni drammatiche, la reazione del camionista al confine con Ventimiglia che ha scoperto nel suo tir le undici ragazze (di cui una incinta) e il ragazzo, è stata veramente disumana. In un video si vede l’autotrasportatore che brandisce una cinghia e colpisce, uno ad uno, quelle persone mentre scendono dal suo veicolo. Una nuova flagellazione per “poveri cristi” per i quali la via crucis non è ancora finita. Guardando quella scena non possiamo non chiederci, al netto di leggi, riflessioni e chiacchere sul fenomeno migratorio, dov’era l’uomo a Ventimiglia? Perché Cristo sappiamo che era con loro a farsi flagellare ancora!

Abuso d’ufficio
La Camera ha approvato in via definitiva il disegno di legge Nordio
La Camera ha approvato in via definitiva il disegno di legge Nordio

La Camera ha approvato in via definitiva il disegno di legge (noto come ddl Nordio dal nome del ministro della Giustizia) che tra le misure principali prevede l’abolizione del reato d’abuso d’ufficio. Oltre che i gruppi di maggioranza hanno votato a favore Italia Viva e Azione. Con l’abrogazione dell’articolo 323 del codice penale, quello che appunto riguarda l’abuso d’ufficio, è stato modificato anche il 346-bis che disciplina il reato di traffico d’influenze.

Terremoto Centro Italia
Castelli: “Rilancio Appennino centrale è un grande lavoro di squadra”
Castelli: “Rilancio Appennino centrale è un grande lavoro di squadra”

“C’è vita nel cratere. Questo è stato colto dal Governo. Ed è interessante che vi sia una sperimentazione su un’area interna che non è al Sud ma che ha avuto dei guai che, per certi versi, la fanno similare” ad altre realtà. Lo ha affermato questa mattina Guido Castelli, commissario straordinario per la Riparazione e la ricostruzione sisma 2016, durante la presentazione del Rapporto sulla ricostruzione del Centro Italia con dati aggiornati a maggio 2024.

50ª Settimana Sociale / 1
Renna:
Renna: "I cattolici diano speranza all'Italia"

“Mi auguro che sia messo da parte il clima di rassegnazione, che tante volte ci porta alla conta dei numeri e a uno sguardo nostalgico del passato. I cattolici in Italia si rendano conto che sono chiamati a dare speranza al Paese, perché sono già presenti dove si amministra e si costruisce il bene comune”. Mons. Luigi Renna, arcivescovo di Catania e presidente del Comitato scientifico e organizzatore, in vista della 50ª Settimana Sociale di Trieste.

50ª Settimana Sociale / 2
Da Camaldoli a Trieste. Cattolici e democrazia: per continuare il cammino
Da Camaldoli a Trieste. Cattolici e democrazia: per continuare il cammino

Il tema scelto per la 50ª Settimana sociale che si terrà a Trieste dal 3 al 7 luglio – “Al cuore della democrazia. Partecipare tra storia e futuro” – offre l’occasione per rivisitare il cammino dai cattolici italiani nello Stato unitario. È stato recentemente pubblicato il volume, edito da Vita e Pensiero, “Da Camaldoli a Trieste. Cattolici e democrazia: per continuare il cammino” di Ernesto Preziosi.

Alessandro Di Medio
Il Decalogo che divide solo in apparenza
Alessandro Di Medio

L’ateismo aggressivo e ideologico, che vorrebbe non la pluralità, bensì l’estinzione del fenomeno religioso, si deve arrendere al fatto che la religione per la gente conta. La debolezza argomentativa dell’ateismo pratico odierno, che vorrebbe cancellare tutto con la scusante che nessuno resti offeso, risiede nel ritenere che quello che è irrilevante per una minoranza di bianchi benestanti, intellettualmente sofisticati e pieni di complessi lo sia anche per la stragrande maggioranza delle persone. Alla gente invece “la religione” interessa, ne parla, ne discute, a volte litiga a causa sua, ma sicuramente essa è un ingrediente presente nella vita di molti, dunque sarebbe strano che le istituzioni non se ne occupassero.

Caso Stormy Daniels
Trump colpevole di tutti i 34 capi d'imputazione
Trump colpevole di tutti i 34 capi d'imputazione

Lo hanno ripetuto per 34 volte, tanto quanto i capi di imputazione: “Guilty” (Colpevole). I 12 giurati di New York selezionati per giudicare la condotta di Donald Trump sono stati unanimi nella loro decisione: il loro ex presidente merita di essere condannato per aver falsificato documenti aziendali e aver coperto i pagamenti segreti all’attrice di film per adulti Stormy Daniels prima delle elezioni presidenziali del 2016.

Mar dei Caraibi
Migliaia di migranti inghiottiti dalle onde
Migliaia di migranti inghiottiti dalle onde

“Padre, morire ad Haiti per la violenza delle bande, o morire in mezzo al mare, divorato da uno squalo fa così tanta differenza? Allora, meglio morire cercando di vivere”. È quello che, in questi giorni, si è sentito dire da un giovane padre Olin Pierre Louis, sacerdote haitiano approdato a Porto Rico nel 2010, e che nella parrocchia di San Matteo, a San Juan, ha accolto, a partire dal 2013, migliaia di migranti disperati.

Assemblea Cei
Zuppi: “L’autonomia differenziata riguarda tutto il Paese”

Premierato, mafia, corruzione, migrazioni, povertà: sono alcuni temi della conferenza stampa di chiusura dell’ assemblea della Cei affrontati dal card. Zuppi, che ha annunciato un documento della Cei sull’autonomia differenziata e si è soffermato sulle prossime elezioni europee. Tra le nomine: una donna a capo del Servizio nazionale per la tutela dei minori.

 

COMUNITÀ ENERGETICHE RINNOVABILI “Per costruire un futuro sostenibile per tutti”

Giubileo 2025
Le norme per l'indulgenza plenaria

“Tutti i fedeli veramente pentiti, escludendo qualsiasi affetto al peccato e mossi da spirito di carità e che, nel corso dell’Anno Santo, purificati attraverso il sacramento della penitenza e ristorati dalla Santa Comunione, pregheranno secondo le intenzioni del Sommo Pontefice, dal tesoro della Chiesa potranno conseguire pienissima indulgenza, remissione e perdono dei loro peccati”. È quanto si legge nelle norme per la concessione dell’indulgenza plenaria nel Giubileo ordinario del 2025 diffuse dalla Penitenzieria apostolica.

Chiesa
Europa e mondo
Italia
Cinema

Approfondimenti

Commenti al Vangelo

Almanacco
ALMANACCO LITURGICO
La Messa del Giorno e la liturgia delle Ore di ChiesaCattolica.it
APP
Scarica l’app ufficiale della Liturgia delle Ore per Smartphone e Tablet
BIBBIAEdu

Accesso completo alle traduzioni CEI del 2008 e del 1974, alla Bibbia Interconfessionale, alla Nova Vulgata, all’Antico Testamento ebraico ed aramaico, che riproduce il Westminster Leningrad Codex, e al Nuovo Testamento greco, che presenta il Greek New Testament della Society of Biblical Literature.