Papa Francesco: Angelus, augura buon Natale “ai fratelli e alle sorelle delle Chiese orientali”

“Oggi il mio pensiero va ai fratelli e alle sorelle delle Chiese orientali, sia cattolica che ortodossa, che celebrano domani il Natale del Signore”. Così il Papa, al termine dell’Angelus dell’Epifania in piazza San Pietro. “Ad esse rivolgo con affetto i migliori auguri di pace e di ogni bene”, ha proseguito Francesco: “Cristo nato da Vergine Maria illumini le vostre famiglie e le vostre comunità”. “L’Epifania è in modo speciale la festa dell’infanzia missionaria, cioè quei bambini e ragazzi che si impegnano a pregare e ad offrire i loro risparmi perché il Vangelo sia annunciato a quanti non lo conoscono. Grazie, bambini, per ricordare che la missione comincia con la vita ordinaria di tutti i giorni”. Dal Papa, infine, un “incoraggiamento” a tutte quelle “iniziative di evangelizzazione che prendono spunto dall’Epifania”, e in particolare al Corteo dei Re Magi che si svolge in Polonia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy