Giornata mondiale dei poveri: Aversa, un intenso programma per dare “dignità e ascolto” ai poveri

“I poveri chiedono aiuto, ma anche dignità e ascolto: pensiamo, oltre agli indigenti, ai profughi e agli sfollati che da mesi vivono il tremendo dramma del conflitto in Ucraina come del resto non vanno dimenticati i tanti ‘impoveriti’ dalla piaga, purtroppo ancora viva, dell’emergenza pandemica”. E’ la riflessione di don Carmine Schiavone, direttore della Caritas regionale Campania, in vista della Giornata Mondiale dei Poveri che anche la Chiesa di Aversa – si legge in una nota diffusa oggi dalla diocesi – celebra dal 7 al 13 novembre con un intenso programma. Si parte lunedì 7 novembre nella Sala degli Angeli dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, con la presentazione del Dossier sulle Povertà 2022 realizzato da Caritas Campania. Tra gli altri, attesi gli interventi di Carlo Borgomeo, Presidente Fondazione Con il Sud; Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania; mons. Antonio De Luca, vescovo Teggiano-Policastro e delegato Cec Servizio Carità. Martedì 8, a partire dalle ore 17, il Salone “Casa dei Figli” del Centro Caritas di Aversa ospiterà l’evento “Liberiamo la speranza”. Grande attesa per mons. Francesco Savino, Vicepresidente Cei per il Sud, che giovedì 10 novembre terrà la catechesi “Il cantiere della carità”, sempre nel salone “Casa dei Figli”del Centro Caritas: prevista la partecipazione delle associazioni e delle Caritas parrocchiali. La settimana si concluderà domenica 13 con la Celebrazione Eucaristica presieduta da mons. Francesco Picone, Vicario Generale della Diocesi, cui seguirà il Pranzo di Condivisione con ospiti e volontari offerto dall’associazione “Il coraggio dei bambini”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy