Diocesi: Ravenna-Cervia, il 28 luglio si ricorda il card. Ersilio Tonini a 8 anni dalla scomparsa

La Chiesa di Ravenna-Cervia farà memoria del card. Ersilio Tonini mercoledì 28 luglio nell’ottavo anniversario della sua morte. Alle 8, nella cattedrale di Santa Maria Assunta, l’arcivescovo Lorenzo Ghizzoni presiederà una messa di suffragio.
Tonini, che avrebbe compiuto 107 anni lo scorso 20 luglio, era nato a San Giorgio Piacentino. Ordinato sacerdote il 18 aprile 1937 dal vescovo Ersilio Menzani, venne nominato il 28 aprile 1969 da Papa Paolo VI vescovo di Macerata e Tolentino e amministratore apostolico di Recanati, Cingoli e Treia. Qui vi rimase fino al 1975 quando venne chiamato a guidare l’arcidiocesi di Ravenna e la diocesi di Cervia (poi unite il 30 settembre 1986). Nel 1990 la rinuncia al governo dell’arcidiocesi per raggiunti limiti d’età. “Sono stati quindici anni intensi quelli trascorsi dal cardinal Tonini come arcivescovo della diocesi”, si legge sul sito del settimanale diocesano “Risveglio Duemila”: “Con la collaborazione del clero e delle comunità ecclesiali, ha dato il via a diverse iniziative e progetti. Si deve a lui, tra l’altro, la nascita di ‘Risveglio Duemila’ e dell’emittente Ravegnana Radio”.
Attento e competente frequentatore dei mezzi di comunicazione sociale, fu creato e pubblicato cardinale da Papa Giovanni Paolo II nel Concistoro del 26 novembre 1994.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano