Diocesi: Sessa Aurunca, da lunedì “Storie di comunità nel tempo” con un approfondimento sui Sinodi

Si terrà dal 16 al 22 maggio la settimana di valorizzazione del patrimonio culturale ecclesiastico della diocesi di Sessa Aurunca. L’iniziativa, che si inserisce nel progetto nazionale #visionidicomunità promosso dall’Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della Conferenza episcopale italiana, avrà per come tema: “Storie di comunità nel tempo – I Sinodi della diocesi di Sessa Aurunca”.
Otto appuntamenti per approfondire, attraverso il patrimonio culturale e cultuale, la comunità sinodale del passato, del presente e del futuro. Le giornate di valorizzazione si apriranno lunedì 16 maggio, nella chiesa di San Giovanni in Battista in Mondragone, con don Ferdinando Iannotta, vicario della forania, e con don Guido Cumerlato, direttore dell’Issr interdiocesano ‘Ss. Apostoli Pietro e Paolo- Area Casertana, per discutere de “Il Sinodo e il culto mariano: la Madonna Incaldana”.
Protagonisti indiscussi di questa edizione saranno i giovani, ai quali saranno dedicate quattro giornate di eventi: il 16 e il 17 maggio, presso la Biblioteca diocesana “Leone XIII” si svolgeranno i laboratori con le scuole del territorio; giovedì 19 maggio, nell’ambito del progetto culturale diocesano “I Giovedì in Biblioteca”, la proiezione del documentario “La Paranza della Bellezza – I ragazzi del Rione Sanità” di Luca Rosini, precederà l’incontro-dibattito dei giovani sull’esperienza della gestione delle Catacombe di San Gennaro di Napoli con la cooperativa “la Paranza” mons. Orazio Francesco Piazza, vescovo di sessa Aurunca.
Il quarto appuntamento dedicato alle future generazioni si terrà giovedì 26 maggio, sempre nell’ambito del progetto culturale diocesano “I Giovedì in Biblioteca” sui Sinodi della Chiesa di Sessa Aurunca.
Sabato 21 maggio, alle ore 16 presso il Palazzo di Città di Sessa Aurunca, si terrà il focus sulla figura di San Leone IX “Tra comunione e separazione”, seguirà la riapertura della chiesa di San Leo, oggetto di interventi di recupero e di restauro e che riapre le sue porte con novità storiche-architettoniche. All’incontro interverranno: mons. Piazza, Antonio Salvatore Romano, docente di Storia della Chiesa all’Issr interdiocesano “Ss. Apostoli Pietro e Paolo” – Area Casertana; Salvatore Buonomo, dirigente del Segretariato regionale Mic per la Campania; Mario Pagano, soprintendente ai Beni archeologici, belle arti e paesaggio per le Province di Caserta e Benevento; Antonio Maio che presenterà il restauro architettonico-artistico della chiesa di San Leo; don Roberto Guttoriello, vicario generale e moderatore di curia.
Giovedì 19 maggio e giovedì 26 maggio, inoltre, presso l’Archivio storico “G. M. Diamare”, dalle 15.30 alle 17.30, si terrà la mostra sui Sinodi diocesani.
Domenica 22 maggio, invece, sarà la giornata dedicata alle visite guidate agli edifici di culto di Sessa Aurunca. In collaborazione con la Pro Loco Aps, i visitatori potranno contattare per informazioni e per prenotazioni: info@prolocosessaaurunca.it o telefonare al numero 392 108 2779.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy