Diocesi: Massa Carrara-Pontremoli, libri e risorse digitali per la valorizzazione del patrimonio diffuso

In occasione delle Giornate di valorizzazione del patrimonio culturale ecclesiastico 2022, musei, archivi e biblioteche della diocesi di Massa Carrara-Pontremoli, propongono un ciclo di incontri per restituire alla comunità il frutto del lavoro delle recenti attività. Tutti gli incontri avranno inizio alle ore 17.30 nella Biblioteca diocesana di Massa.
Lunedì 16 maggio, in occasione del dono, alla Biblioteca diocesana, del libro “L’eredità culturale di Ornella Casazza”, Massimo Bertozzi e Simona Casazza ricorderanno la storica dell’arte e restauratrice di origine massese. “Ornella Casazza ha lavorato a lungo a Firenze, presso l’Opificio delle pietre dure e come direttrice del Museo degli Argenti. Il suo interesse e la sua sensibilità verso l’arte contemporanea si sono concretizzate nella realizzazione di numerose iniziative di alto spessore, lasciando un segno significativo anche in questo territorio”, spiega la diocesi.
Mercoledì 18 maggio la collaborazione tra gli istituti culturali diocesani e l’Università di Pisa ha condotto alla realizzazione di un percorso digitale dal titolo “Sulle tracce del Rinascimento. Le pale d’altare nella diocesi di Massa Carrara-Pontremoli”, che sarà pubblicato sul portale dei beni culturali ecclesiastici BeWeb. Il percorso è volto alla valorizzazione delle pale d’altare rinascimentali diffuse su tutto il territorio diocesano. Si tratta di uno strumento destinato a turisti, studiosi ma anche alle comunità parrocchiali, volto a riscoprire aspetti ormai poco noti del patrimonio conservato nelle nostre chiese. È stato realizzato all’interno del progetto di ricerca dell’Università di Pisa, Vie d’arte (Virtual Integrated Environment for Arts, Routes, Terriories, Exhibitions) con responsabili Antonella Gioli e Andrea Tomasi. A presentare il progetto saranno le assegniste Sonia Lazzari e Caterina Romagnoli.
Venerdì 20 maggio Paola Marabelli (Fondazione Arte della Seta Lisio, Firenze) e Francesca Barsotti (Ufficio per la tutela dei beni artistici e culturali dell’arcidiocesi di Pisa) presenteranno il libro “Dalle guardarobe alle sacrestie. Storie di abiti e devozione”. Il volume – pubblicato grazie al contributo della Fondazione Cassa di risparmio di Carrara – è frutto di un lungo lavoro di ricerca dedicato alla storia del tessuto e del costume nel territorio diocesano, che il Museo diocesano di Massa ha presentato nella mostra conclusasi lo scorso dicembre. I numerosi contributi raccolti nella pubblicazione si soffermano sulla lettura della documentazione d’archivio, attraverso la quale i preziosi tessili ancora oggi conservati nelle sacrestie si arricchiscono di nuovi significati.
Per partecipare agli incontri, che si svolgeranno presso la sala studio della Biblioteca diocesana di Massa (Via dei Colli, 2) è gradita la prenotazione, telefonando allo 0585 499241 o inviando una mail a museodiocesanomassa@gmail.com.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy