Parlamento Ue: discorso sullo Stato dell’Unione di Ursula von der Leyen. “Nella pandemia abbiamo agito come Europa unita”

Strasburgo, 15 settembre: Ursula von del Leyen, presidente della Commissione europea, durante il discorso sullo Stato dell'Unione al Parlamento Ue (foto SIR/European Parliament)

“Nella principale crisi sanitaria mondiale ci siamo uniti per garantire a tutti gli angoli d’Europa di avere dei vaccini salvavita e abbiamo proceduto con Next Generation Eu e con il Green Deal. Abbiamo agito come Europa unita e di questo possiamo essere fieri”. La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, nel discorso sullo Stato dell’Unione dinanzi al Parlamento europeo riunito a Strasburgo, affronta diversi temi: la crisi pandemica e la risposta sanitaria, la crisi economica e la necessità di procedere verso digitale e sostenibilità ambientale. Specifica: “Siamo leader nel mondo sui vaccini. Oltre il 79% della nostra popolazione è vaccinata. Siamo stati gli unici ad aver diviso oltre la metà dei nostri vaccini col resto del mondo”. Quindi insiste sulla necessità di creare una “unione europea sanitaria”.
“Oltre alle 200 milioni di dosi di vaccino anti-Covid saranno destinate ai Paesi poveri entro quest’ anno; 200 milioni ulteriori di dosi saranno destinate entro la prima metà dell’anno prossimo” a nazioni bisognose.
Sull’economia afferma: “L’Europa ha impiegato 8 anni per superare la scorsa crisi. Questa volta già 19 Stati Ue torneranno al Pil pre-Covid entro il 2021, i rimanenti nei primi mesi del 2022″.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy