Papa in Slovacchia: mons. Zvolenský, “grazie perché i nostri fratelli e sorelle hanno potuto incontrare Pietro”

(Foto Vatican Media/SIR)

“Grazie perché i nostri fratelli e sorelle hanno potuto incontrare Pietro”. È il ringraziamento di mons. Stanislav Zvolenský, arcivescovo metropolita di Bratislava, presidente della Conferenza episcopale della Slovacchia, al termine della messa presieduta dal Papa nel santuario di Sastin, per la festa della Madonna dei Sette Dolori, patrona del Paese. “Molti di loro hanno potuto ascoltare e pensare”, ha proseguito l’arcivescovo: “Credo che lei abbia riacceso una fiamma di fede in moltissime persone: ha portato loro l’opportunità di pensare a Dio e al loro rapporto con Lui. Siamo molto grati di questa opportunità, per l’intera nazione slovacca. Ora sta a noi continuare a tenere viva la fiamma, affinché più persone conoscano e amino il Signore Dio e si prendano cura del prossimo”. Con una serie di “grazie”, mons. Zvolenský ha ripercorso i momenti salienti del viaggio in Slovacchia, seconda tappa del 34° viaggio del Santo Padre dopo quella di Budapest per la chiusura del Congresso eucaristico: “Grazie, Santità, per averci ricordato che bisogna prendersi cura dei poveri, che non possiamo ignorare coloro che sono rimasti indietro e hanno bisogno del nostro aiuto. Grazie per averci sostenuto nel reciproco rispetto, Latini e Bizantini che apparteniamo alla stessa Chiesa Cattolica. Grazie per aver incontrato i rappresentanti della religione ebraica e delle Chiese cristiane con le quali cerchiamo ancora di ristabilire la piena comunione. Grazie dell’incontro con i nostri giovani: lei ci ha aperto il suo cuore di padre; e ci ha ricordato l’importanza di stupirci e di sognare. Grazie per tutto questo, Santo Padre”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy