Recovery Plan: Lamorgese (min. Interno), “massima attenzione a infiltrazione mafiose nella gestione dei fondi del Pnrr”

foto SIR/Marco Calvarese

“C’è preoccupazione per il controllo dei fondi che arriveranno nei territori e ovviamente anche qui ci sarà la massima attenzione perché le mafie si adattano molto facilmente alle nuove situazioni”. Lo ha affermato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, che questa mattina ha partecipato nella prefettura di Venezia al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.
Parlando ai giornalisti al termine della riunione, la titolare del Viminale si è soffermata sul rischio di infiltrazione da parte della criminalità organizzata nei territori legato ai fondi dei ristori e del Piano nazionale ripresa e resilienza (Pnrr).
Secondo Lamorgese, l’attenzione deve rimanere alta anche perché le seconde e terze generazioni della criminalità organizzata “sono inserite in ambienti imprenditoriali, hanno un titolo di studio, parlano le lingue e ancora più facilmente si insinuano nell’economia legale e tendono a mimetizzarsi sempre di più”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy