Venezuela: vescovi, al via assemblea plenaria virtuale a causa del Covid-19

È iniziata oggi in forma virtuale a causa della pandemia di Covid-19 la 114ª assemblea plenaria della Conferenza episcopale del Venezuela (Cev). Ha aperto l’incontro mons. José Luis Azuaje, arcivescovo di Maracaibo e presidente della Cev, con una panoramica nazionale ed ecclesiale del Paese. “In ambito sociale – ha detto –, stiamo attraversando periodi storicamente difficili” e anche se “la parola chiave è: siamo fragili” di fronte a tutti i mali “la risposta è la fede”. Il presidente dei vescovi ha ringraziato il lavoro svolto negli ultimi mesi da Cáritas Venezuela per rispondere alla situazione dei più svantaggiati a causa della mancanza di cibo, peggiorata con la pandemia. Mons. Azuaje si è inoltre rallegrato per la firma del decreto che approva la beatificazione di José Gregorio Hernández. Il nunzio apostolico in Venezuela, mons. Aldo Giordano, ha poi detto: “L’esperienza che viviamo è un’opportunità cruciale per riscoprire l’universalità della Chiesa”, esprimendo ammirazione per come il Venezuela sta affrontando le difficoltà con spirito di solidarietà, come le prime comunità cristiane. Durante l’assemblea saranno analizzate le sfide pastorali pastorale della Chiesa in Venezuela e la situazione socio-politica del Paese.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy