Funerali fra’ Giacomo Dalla Torre: card. Becciu, “esempio per tutti i membri del Sovrano Ordine di Malta”

“L’amabilità del suo tratto cordiale e sincero nei rapporti umani; la sua mitezza e accoglienza; la profonda fede che animava ogni sua azione; l’amore al Papa e alla Chiesa respirato fin da piccolo nella sua famiglia da sempre legata alla Santa Sede”: così il card. Giovanni Angelo Becciu, delegato speciale del Santo Padre presso il Sovrano Ordine di Malta, ha ricordato oggi fra’ Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto, 80° Gran Maestro del Sovrano Ordine di Malta, scomparso lo scorso 29 aprile a Roma al termine di una malattia incurabile. Il rito funebre, rende noto il Sovrano Ordine, “in ottemperanza alle misure di restrizione in atto per il Covid-19, è stato celebrato in forma ridotta per essere ripetuto quattro volte nell’arco della giornata permettendo ai parenti, al governo dell’Ordine, ai collaboratori più stretti, ad una rappresentanza diplomatica, nonché ai medici che hanno curato fra’ Giacomo negli ultimi mesi e alcuni di volontari dell’Ordine di Malta di dare l’estremo saluto”. Nella sua omelia, il card. Becciu ha ribadito come “fra’ Giacomo rimarrà un esempio per tutti i membri dell’Ordine di Malta”, soffermandosi su “quei tratti di umanità e generosità che lo caratterizzavano e che hanno profondamento segnato la sua vita all’insegna del dono di sé e del servizio ai poveri e malati”. Il porporato ha inoltre citato “il sentito messaggio di Papa Francesco che, appresa la notizia della morte del Gran Maestro, lo ricordava come ‘zelante uomo di cultura e di fede’”. “Questa sensibilità ecclesiale, unita a uno spiccato senso del dovere – ha aggiunto il porporato – gli hanno permesso di svolgere con scrupolosa fedeltà le mansioni professionali, come anche gli incarichi che via via ha assunto all’interno dell’Ordine, fino alla carica suprema. Con grande disponibilità, ha sempre anteposto il bene comune ad altri interessi o aspirazioni, si è sforzato di operare con rettitudine e generosità, guadagnando così la stima e il comune apprezzamento”. Il rito funebre è stato trasmesso in diretta dalla homepage del sito dell’Ordine di Malta, permettendo ad oltre 10.000 persone in tutto il mondo di seguirlo in streaming. Migliaia i messaggi di cordoglio pervenuti negli ultimi giorni per esprimere il cordoglio per la scomparsa del Gran Maestro. Al termine delle messe, fra’ Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto, “la cui salma riposa in un feretro in legno di ulivo”, sarà sepolto nella cripta di Santa Maria in Aventino, accanto ai suoi predecessori, fra’ Angelo de Mojana di Cologna e fra’ Andrew Bertie. Secondo l’articolo 17 della Costituzione del Sovrano Ordine di Malta, il Gran Commendatore, fra’ Ruy Gonçalo do Valle Peixoto de Villas Boas ha assunto le funzioni di Luogotenente interinale e rimarrà a capo del Sovrano Ordine fino all’elezione del nuovo Gran Maestro.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy