Coronavirus Covid-19: prima vittima in Basilicata. Mons. Ligorio (Potenza), “in preghiera 24 ore al giorno”

È stato registrato in Basilicata il primo decesso da Covid-19. La notizia è stata data questa mattina dalla task force regionale, che registra 84 casi in totale di persone colpite dall’infezione, di cui 26 ricoverate in ospedale. L’arcivescovo di Potenza-Muro Lucano-Marsiconuovo, mons. Salvatore Ligorio, commenta così al Sir la notizia: “La Chiesa di Basilicata, nonostante la drammaticità della situazione, cerca di vivere questo tempo con serenità. Fino a qualche tempo fa eravamo immuni. Ora abbiamo un aumento di contagi e arriva anche la notizia della morte di questa persona, un settantenne già gravemente malato di tumore. Sono rientrati in Regione molti giovani che studiano e lavorano al Nord e potrebbero essere stati portatori del contagio. Le autorità civili e militari hanno però blindato la Regione e stanno facendo di tutto per preservare il territorio dalla diffusione”.
Mentre mons. Ligorio celebra la messa in diretta streaming ogni domenica alle 11, ai parroci ha chiesto di essere presenti tra la gente anche attraverso la tecnologia: “Ho chiesto in particolare l’impegno a garantire la continuità nella celebrazione della messa nelle 24 ore, quindi anche durante la notte, e di condividere questa esperienza con le persone che di notte vegliano e pregano”. Non mancano l’attenzione ai poveri, con i servizi Caritas, e la comunione con le altre diocesi lucane: “Mercoledì 25 marzo alle 21 ci uniremo con le sei Chiese della Basilicata per la preghiera del Rosario e, alle 21,30, l’affidamento alla Madonna di Viggiano, venerata in tutta la Regione”, conclude mons. Ligorio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo